Stasera alle 19.00 l’autrice di “The Truth Untold”, la 23enne Rokia Nacer, firmerà le copie del suo primo romanzo, edito da Salani, alla Mondadori di Nocera Inferiore. La giovane scrittrice cinque anni fa, quasi per gioco, ha iniziato a pubblicare su Wattpad la storia dei White e dei Red, con lo pseudonimo di Clarine Jay, raggiungendo milioni di letture.

«Volevo accontentare i miei lettori, che mi chiedevano spesso un formato cartaceo, ma le proposte iniziali delle case editrici non rientravano nelle mie possibilità – spiega Rokia –. Così ho deciso di pubblicarlo autonomamente su Amazon e con mia grande sorpresa, dopo poche ore, sono arrivata in cima alla classifica e sono stata contattata da Salani». Dopo un lungo lavoro di revisione, dal 13 settembre “The Truth Untold” è disponibile in tutte le librerie d’Italia. «Kinan e Isabella sono i due protagonisti della vicenda. La storia parte da loro. Kinan è un orfano, mentre Isabella è la figlia di una delle famiglie più influenti della città. Sono divisi in due fazioni, separati da alti cancelli, fino a quando il sindaco della città non decide di trasferire gli studenti della Red School, di cui faceva parte Kinan, alla White School di cui fa parte Isabella – racconta Rokia –. Dall’incontro dei due emerge una triste storia, che sconvolge la vita di Issa. Sono legati da una verità, che da troppo tempo aspetta di essere raccontata». L’autrice svela che il romanzo termina qui, non ha previsto un seguito, ma sta lavorando a un altro progetto, che spera di portare presto alla luce. «Sicuramente con la prossima pubblicazione cambierò genere. Prima di “The Truth Untold” ho scritto un’altra storia a sedici anni su Wattpad, infatti molti lettori mi seguono già da quella, e ne sono davvero colpita – spiega l’autrice -.  Non ho mai provato a pubblicizzarmi, sono stati sempre loro a condividere sui social frasi del romanzo e a farlo conoscere tramite il passaparola». Il percorso che ha portato Rokia, da studentessa di scienze infermieristiche ad autrice di “The Truth Untold”, è stato lungo. «Ci vuole tanta determinazione e non bisogna fermarsi solo a Wattpad, perché spesso molte case editrici non controllano la piattaforma. Amazon, invece, è molto più vista, ma è importante anche l’editing di un romanzo, che solo una buona casa editrice può fornirti» conclude Rokia.