Un viaggio nel tempo e nello spazio pur restando a casa.  Dal 2 al 5 dicembre in streaming viene condivisa la seconda edizione di archeocineMANN: il Festival Internazionale di cinema archeologico nato per scoprire il fascino dell’antico attraverso le nuove tecnologie. Cliccando su http://streamcult.it,  basta registrarsi gratuitamente per assistere all’evento che, in quattro giorni, permetterà di attraversare di epoche e spazi. Dalla Piramide di Cheope alla Battaglia di Canne in 3D, ai Giochi olimpici fino ad arrivare alle radici del Medioevo e alle “ferite di guerra” della Mesopotamia

Organizzato dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli, in collaborazione con Archeologia Viva/Firenze Archeofilm svelerà pure  chi erano davvero i gladiatori.  O quali le novità archeologiche su Stonehenge, cosa accadde nelle ultime ore di Pompei e come fu costruita la grande Persepoli.

Durante l’ArcheocineMANN si può anche assistere alla proiezione di Agalma, un documentario della giovane regista Doriana Monaco, sul Museo Archeologico di Napoli. Già selezionato per la 17esima edizione delle Giornate degli Autori di Venezia 77.
Non solo film.  Ospiti della manifestazione sono Patrizia Piacentini (egittologa e direttrice della Missione di scavo ad Assuan), Pierfrancesco Callieri (direttore degli scavi italiani a Persepoli), Giuliano Volpe (archeologo e scrittore), Susy Blady (attrice e conduttrice televisiva).

Attesa per i riconoscimenti. Al termine della manifestazione una giuria di esperti assegnerà il “Premio MANN”, mentre 750 allievi degli istituti superiori napoletani decideranno a chi conferire il “Premio Scuole”.

Programma completo su:
museoarcheologiconapoli.it   firenzearcheofilm.it