Un posto in prima fila (di Claudia Squitieri )

0
64

C’è soddisfazione tra gli organizzatori della nuova stagione teatrale al Diana per l’esaurimento dei 300 abbonamenti previsti. Nocera c’è, e risponde alla chiamata dell’arte senza esitazione.

Domani sera si parte con lo spettacolo “La banda degli onesti” di Mario Scarpetta con Gianni Ferreri e Veronica Maya a sostituire  Antonella Elia, reduce da impegni televisivi.

Sono 8 gli spettacoli in cartellone concentrati nella seconda metà della settimana, tutti di elevato spessore culturale e orientati a un pubblico con gusti eterogenei, ricorda l’Assessore Fortino alla presenza del Sindaco e di Pirollo, dipendente comunale da anni propulsore della kermesse, definito simpaticamente “l’occulto” direttore artistico degli incontri che si sono susseguiti numerosi negli anni.

E proprio Pirollo a proporre al Sindaco Torquato l’idea di creare, in futuro, una concreta sinergia tra il teatro di Pagani, quello di Sarno, di cui si spera l’apertura il prima possibile, e quello di Nocera; ognuno espressione di specifiche peculiarità: la prosa per il Diana; i testi di cultura popolare per Pagani e l’ambito di sperimentazione per Sarno.

L’esperienza passata al Teatro Tenda di Nocera con tutte le difficoltà (vedi la vicinanza ai binari della stazione ferroviaria), hanno lasciato il ricordo di poter fare qualcosa di più per alimentare la passione per una forma d’arte indiscutibile.

Pirollo ha ricordato la maestria con cui, all’epoca, Walter Chiari, indiscusso istrione da palcoscenico, riuscì a trasformare il fastidioso rumore dei treni in continua successione, in una parentesi teatrale improvvisata all’interno dello spettacolo previsto da copione. Ricordi!

La possibilità di aderire al Circuito pubblico Campano ha permesso di mantenere lo standard qualitativo dell’offerta teatrale elevata perché il teatro ha dei costi ineliminabili.

Il calendario degli spettacoli prevede il 17 novembre Monica Guerritore in “Giovanna D’Arco; il 6 dicembre Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere in “Il Padre”; il 14 dicembre Carlo Buccirosso in “Colpo di scena”; venerdì 11 gennaio Isa Danieli e Giuliana De Sio in “Le Signorine”; il 7 febbraio Massimo Ranieri in “Il Gabbiano” ( si prevede un’altra data vista la richiesta di biglietti per lo spettacolo); il 2 marzo Iva Zanicchi e Marisa Laurito in “2 donne in fuga” e il 23 marzo Gino Rivieccio in “Cavalli di ritorno 2.0.

In aggiunta, per ampliare l’offerta sono previsti 3 spettacoli: domenica 18 novembre Maurizio Casagrande in “Mostri a parte”; sabato 1 dicembre Gerardo Amirante e gli Spaccapaese in “Andiamo in onda”; il 24 marzo 2019 Giacomo Rizzo in “ Ce penza mammà”.

                                                                                         Claudia Squitieri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here