Sprofondo Sud, il regno delle opere incompiute

0
24

Opere incompiute, infrastrutture non pervenute, trasporti ancora all’anno zero. La condizione di arretratezza del Mezzogiorno d’Italia ai raggi x: è stato questo il cuore del convegno ‘Attraverso il Sud’ che si è svolto questo pomeriggio a Napoli, a Palazzo Caracciolo. Nutrita la platea di relatori: Armando Siri, sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti; Deborah Bergamini, vice presidente della commissione parlamentare Trasporti e Infrastrutture; Carlo Fidanza, componente della commissione parlamentare Trasporti e Infrastrutture; Pietro Spirito, presidente dell’Autorità Portuale del Mar Tirreno Centrale; Danilo Iervolino, presidente dell’Università Pegaso; Federica Brancaccio, presidente Acen Napoli. L’associazione Nord e Sud, organizzatrice del convegno, ha presentato un’analisi sulle opere incompiute, fotografia del ritardo del Mezzogiorno rispetto al resto del Paese. Secondo quanto emerge dai dati, in Piemonte bisogna percorrere 53 chilometri per vedere un’opera incompiuta, che in Sicilia diventano invece 13.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here