È l’obiettivo che unisce in un percorso sinergico la squadra Stato, come è stata definita questa mattina la collaborazione, con il coordinamento della Prefettura  di Salerno, tra le tre principali forze dell’Ordine che operano sul territorio di Salerno. In una sorta di comitato ristretto natalizio, oggi, il Prefetto Francesco Russo con i vertici di Polizia, Carabinieri e Finanza ha tracciato un bilancio delle attività effettuate.
Dall’emergenza Ucraina, all’accoglienza di due sbarchi, dal disinnesco di ordigni bellici il 2022 ha fatto registrare meno reati ed un lavoro intenso sul rischio idrogeologico con la costituzione di una decina di riunioni del centro coordinamento soccorsi e la novità rappresentata dall’attenzione al fenomeno della dispersione scolastica. Il prefetto ha posto l’attenzione anche sul lavoro svolto a tutela di alcune opere, come porta ovest, il protocollo d’intesa con Gesac per i lavori all’aeroporto e l’attenzione sul porto commerciale di Salerno. Il generale Oriol De Luca, al vertice della Guardia di Finanza provinciale, ribadendo l’impegno concentrato da parte delle fiamme gialle sui reati finanziari ha messo in evidenza il lavoro che dovrà essere fatto a tutela di tutti i progetti del Pnrr. Il questore di Salerno, Giancarlo Conticchio, nell’evidenziare la grande sinergia non solo tra le forze dell’ordine, il lavoro di coordinamento svolto dalle procure, ha dedicato una parola anche alla collaborazione da parte dei cittadini che riescono ad interagire con le istituzioni e a proposito della battaglia contro la violenza sulle donne ha fatto riferimento alla possibilità di ritirare la patente agli uomini che si rendono protagonisti di questo genere di violenza.
“La squadra Stato c’è e funziona”- ha aggiunto anche il comandante dell’Arma,Filippo Melchiorre, che nel corso del suo intervento la conferenza stampa ha sottolineato l’attenzione ai reati che riguardano i minori e che ha visto i suoi militari intervenire in più operazioni contro questo inquietante fenomeno.