Gli altri paesi del mondo li stracciamo! No, non sto parlando del nuoto e della sua stagione d’oro: mi riferisco alle liste! Quante ne sono state presentate? 110? 120? 150? Quasi quasi ne metto su una anch’io e poi vediamo: me ne vado a fare l’onorevole, e se mi aggrada, il senatore!
Che grande popolo, gli italiani!
Bocciano il rererendum di Renzi per manifesta antipatia verso il personaggio, e si lanciano nella palude e nella melma dei partiti e partitelli, tutti insieme, appassionatamente! Ovviamente il paese è e sarà ancor più ingestibile: ma chi se frega! Importante è esserci, essere protagonista: e poi, se hanno fatto gli onorevoli gente improbabile come la gran parte di questa malandata classe politica partorita dalle elezioni del 2018, che cosa ci può ancora capitare? Beh……possiamo fare default, potrebbero toglierci i fondi europei, lo spread potrebbe rimettersi a galoppare, la crisi energetica potrebbe mettere in ginocchio decine di migliaia di aziende: tanto per citare alcune cose che mi vengono a mente: E ancora una volta: chi se ne frega! Facciamoci questo giro di valzer, cioe’ questa burla di elezioni, poi si vedrà… Potremmo avere la Meloni come premier: chissà, hai visto come ha imparato a parlare in inglese? Ma che ne capisce di amministrazione di uno Stato? E ancor più, quale personale politico ha alle spalle? eccetto Crosetto? Avevamo il migliore, Draghi, rispettato da tutti, in tutto il mondo…
uffa’, ancora con questo Draghi! Ma pensa a campare! Bah……. Forse hanno ragione ….sono vecchio e sono fuori dalle cose…