Foto di Chiara Fortino

Prima però onore e merito a Annunziato Zavettieri detto Nunzio. Ha riportato calma e gesso, ha scelto un normale 4-4-2, funzionante soprattutto quando la squadra riusciva a tenere vicine le due linee di 4, quelle di difesa e centrocampo. Il resto ? Un Balde 2004 letteralmente immarcabile, seconda punta ma anche velocista, trequartista ma anche perfetto ad auto-lanciarsi negli spazi. Onore anche agli altri in particolare al rientrante portiere Stagkos, sempre reattivo, specie su qualche dormita dei suoi difensori. Il Brindisi di Danucci è parsa corazzata solo presunta, lenta in alcuni tratti, capace di cercare poche variabili all’innesco del centravanti fisico Di Piazza. 

 

Al 12’ i molossi passano meritatamente in vantaggio. Su un bel cross di Cuomo dal settore di destra, Gorzelewski si oppone col corpo al tentativo a botta sicura di Balde; Mincica raccoglie la palla vagante in area e la scaglia sotto il sette con una conclusione chirurgica. Il Brindisi reagisce e risponde presente al 16’ con un rasoterra di D’Anna, bloccato sulla linea da un ottimo Stagkos. Dieci minuti dopo è ancora il Brindisi a rendersi pericoloso. Di Piazza libera con una gran giocata Dammacco che, dopo una serie di finte in area di rigore, spara addosso a Stagkos. La Nocerina resta guardinga e pronta a colpire. Il raddoppio, infatti, giunge puntuale. Al minuto numero 35, sugli sviluppi di un corner Gorzelewski alza una pallaccia e che mette fuori causa il portiere; sulla sfera si avventa Talamo, che di testa fa 2-0. IlBrindisi si riversa nell’area avversaria, ma Stagkos è attento sul fendente di D’Anna. I molossi rispondono presenti sfiorando addirittura il tris. Nell’ultima azione del primo tempo, Balde vola in contropiede e scucchiaia in mezzo per Basanisi, che si vede negare la gioia della rete da un prodigioso intervento di Vismara. La ripresa inizia con il Brindisi in pressione, ma mai in grado di rendersi minaccioso grazie a una Nocerina attenta e sempre pronta a ripartire con pericolosità. Al 52’, i rossoneri hanno una buona opportunità con Talamo, che dalla media distanza non indirizza il pallone come dovrebbe. La partita si chiude col contropiede firmato Balde, che brucia Baldan in velocità e, solo davanti a Vismara,  insacca nell’angolino. La reazione  pugliese? Un rigore per fallo su Esposito: l’ex Dammacco lo sbatte sulla traversa.

 

 

 

 

 

NOCERINA (4-4-2): Stagkos; Romeo (75’ Menichino), De Marino, Magri, Garofalo; Chietti, Basanisi, Cuomo (66’ Bandeira), Mincica (73’ Mancino); Talamo (62’ Scaringella), Balde (86’ Gaudino). A disp.: Recchia, Valentini, Schiavella, Boersma. All. Zavettieri.

BRINDISI (4-2-3-1): Vismara; Esposito, Baldan, Gorzelewski, Valenti; Zampa (52’ Malaccari), Cancelli; D’Anna (87’ Minaj), Dammacco, Palumbo (52’ Mancarella); Di Piazza (53’ Santoro). A disp.: Oliveto, Triarico, De Rosa, Sepe, Opoola. All. Ciro Danucci.

MARCATORI: 12’ Mincica (N), 35’ Talamo (N), 80’ Balde (N).

ARBITRO: sig. David Kovacevic di Arvo Riva. Assistenti: Scifo di Trento e Passeri di Roma 1.

NOTE: Ammoniti: D’Anna (B), Gorzelewski (B), Romeo (N), Mincica (N). Calci d’angolo: 5-7. Recupero: 5’ st. Dammacco ha fallito un rigore (traversa) all’82’. Spettatori: mille circa.

Foto di Chiara Fortino