La Cavese sale a 37, a +2 dal Barletta, l’Altamura a 32, raggiunta dal Nardò e con gli stessi punti del Brindisi. In cronaca: prima occasione Altamura dopo 3 minuti. Ganci ci prova da fuori, Colombo la blocca senza problemi. Al 13’ ancora padroni di casa pericolosi: Murtas premia il movimento di Dipinto che prova il cross basso. Molinaro manca l’intervento, poi Sepe non inquadra lo specchio con la conclusione in porta. Pericolo Cavese al minuto 19: Sepe sbaglia il retropassaggio mettendo in difficoltà Spina che allontana come può. Sugli sviluppi dell’azione Schiavino si salva in angolo. Minuto 29: Molinaro fa esplodere il D’Angelo: pallone dalle retrovie per Croce che fa la sponda per Molinaro. Conclusione al volo del numero 10 che se la aggiusta con la coscia e batte al volo Colombo. Protestano i padroni di casa al 43’: contatto tra Altobello e Molinaro in area di rigore. Il direttore di gara fa continuare. Parte con un altro piglio la Cavese nella ripresa: al 2’ Palma si coordina perfettamente di testa e batte verso la porta. La sfera colpisce la traversa a Spina battuto, sulla ribattuta Magri prova l’acrobazia che non trova lo specchio. Due minuti più tardi Croce vede Colombo fuori dai pali e cerca la soluzione dai 40 metri. La palla si spegne fuori. Nei minuti di recupero Bubas gela il D’Angelo: Cascella atterra Gagliardi in area di rigore: l’arbitro indica il dischetto e Bubas entrato 20 minuti prima, spiazza Spina e strozza in gola l’urlo dei 3mila del D’Angelo.

 

TEAM ALTAMURA (3-5-2): Spina; Lacassia, Mattera, Schiavino; Murtas (82’ Cascella), Bolognese (95’Prinari), Ganci, Dipinto, Sepe; Croce, Molinaro (76’ Caputo). All. Ginestra. A disposizione: Guido, Errico, Bertolo, Colella, Casiello, Colella, Erra.

CAVESE (4-2-3-1): Colombo, Rossi, Magri, Altobello, Maffei; Aliperta, Bezzon (82’ Munoz); Tumminelli (57’ Gagliardi), Palma (72’Cuomo), Bacio Terracino (57’ Banegas), Foggia (72’ Bubas). All. Troise. A disposizione: Angeletti, Basile, Munoz, D’Amore, Fissore.

Arbitro: Mbei di Cuneo

Assistenti: Storgato di Castelfranco Veneto e Roncari di Vicenza

Reti: 29’Molinaro (A), 92’ Bubas (C).

Ammoniti: Molinaro Sepe, Lacassia, Cascella, Prinari(A)

Note: Spettatori 3mila circa. Angoli: 3-6