Serie C, Paganese: sconfitta nel giorno della festa Lecce

0
284

Trascorrono solo 17 minuti e i giallorossi mettono la partita sui giusti binari. Calcio d’angolo per il Lecce, Arrigoni passa palla a Costa Ferreira e il portoghese effettua il cross. Sulla sfera si avventa di testa con scelta di tempo perfetta Armellino che trafigge l’estremo difensore campano.

I giallorossi dopo la marcatura controllano la gara e provano a colpire in contropiede approfittando dei tentativi di attacco dei ragazzi di De Sanzo, ma manca sempre l’ultimo passaggio che potrebbe portare in zona gol la squadra di Liverani. Al 43mo Lecce vicino al raddoppio, filtrante di Costa ferreira per Di Piazza, ma l’attaccante siciliano, solo davanti a Gomis, si allunga troppo la palla e viene anticipato dal difensore. Trascorre un solo minuto e Mancosu spreca l’occasione per il raddoppio. Acampora sbaglia il disimpegno e passa a Mancosu che a porta vuota per la troppa fretta manda a lato.

La ripresa si apre con gli stessi ventidue della prima frazione e i giallorossi si rendono subito pericolosi con il tiro a botta sicura di Costa Ferreira su cui l’ex Gomis compie un nuovo intervento miracoloso. Al 12mo capitan Cosenza viene ammonito, il centrale calabrese, in diffida, sarà costretto a saltare la gara finale del torneo. Al 21mo primo cambio per il Lecce. Fuori Costa Ferreira e dentro Tabanelli. I giallorossi anche nella ripresa controllano la gara e cercano sempre il contropiede.  Al 29mo nuova occasionissima salentina. Cross da calcio d’angolo di Tabanelli e colpo di testa a botta sicura di Marino, la palla supera Gomis, ma sulla linea di porta la sfera viene respinta da un difensore avversario. Trascorre un minuto e Di Piazza si divora letteralmente l’occasione del raddoppio, quando, solo davanti al portiere campano, si fa respingere il tiro. Al 32mo ancora il bomber siciliano stecca il raddoppio, calciando di piatto sul corpo di Gomis. Al 34mo il Lecce rischia, ma la botta da fuori di Della Corte viene respinta con i pugni da Perucchini. Sul contropiede successivo, Gomis, ancora una volta, vince il duello con Di Piazza, parando il tiro a giro della punta giallorossa.

Al 38mo della ripresa la squadra campana rimane in inferiorità numerica. Nacci, già ammonito nella prima frazione, rimedia un secondo giallo per un fallo su Mancosu. Dopo questo episodio i giallorossi controllano ancor più la partita e dopo tre minuti il direttore di gara fischia la fine

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here