Termoconvettori al plesso “Manzi” per riscaldare i locali della scuola in attesa della consegna della caldaia a gas metano A causa di un ritardo nella consegna della caldaia da parte della ditta fornitrice, il Comune di Scafati non ha potuto installare l’impianto nei tempi previsti. Il Sindaco Cristoforo Salvati ha disposto la fornitura di termoconvettori per riscaldare la scuola in attesa dell’installazione dell’impianto.

Il Sindaco Cristoforo Salvati si è attivato questa mattina per garantire la fornitura di termoconvettori alla Scuola primaria e dell’infanzia Alberto Manzi (ex Brancaccio) – III Circolo Didattico di via Michelangelo Nappi, in attesa che venga installata la caldaia a gas metano, in fase di consegna da parte della ditta fornitrice.

“Ci scusiamo – ha spiegato il Sindaco Cristoforo Salvati – con il dirigente scolastico, prof.ssa Rita Maddaloni, il corpo docente e le famiglie degli alunni per questo imprevisto, determinato dalla mancata consegna della caldaia da parte della ditta fornitrice. E’ stata la stessa ditta a comunicarci con una nota ufficiale che non avrebbe potuto consegnare l’impianto nei tempi stabiliti a causa di problemi interni alla ditta stessa, che provvederà alla consegna e alla installazione della caldaia nel giro di dieci giorni. Nel frattempo, non potevamo lasciare al freddo i nostri piccoli alunni. Pertanto, ho chiesto al responsabile del Settore Manutenzione di dotare il plesso scolastico di termoconvettori che garantiscano il riscaldamento dei locali”

“Ci scusiamo – ha aggiunto l’Assessore alla Manutenzione, Camillo Auricchio – per i disagi, anche se l’imprevisto non è dipeso da noi Abbiamo effettuato l’ordine della caldaia a gas metano con ampio anticipo proprio per far sì che l’impianto venisse installato prima della fine di novembre. Purtroppo la ditta ci ha comunicato di aver avuto dei problemi per la consegna. Allora abbiamo deciso di correre ai ripari per evitare che i nostri alunni restassero al freddo. Grazie al Sindaco Cristoforo Salvati che si è attivato tempestivamente per risolvere il problema”.