Il Sindaco Cristoforo Salvati lancia un nuovo appello a Regione Campania e Consorzio di Bonifica affinché intervengano in tempi rapidi, per quanto di competenza, per l’attuazione dei lavori di riqualificazione complessiva di tutta l’area del centro cittadino attraversata dal Rio Sguazzatorio, alla luce delle recenti esondazioni del canale che hanno provocato allagamenti e danni ingenti a residenti e commercianti della zona.

Gli interventi che devono essere realizzati sono stati definiti nel corso del recente incontro che il primo cittadino di Scafati ha avuto presso la sede della Regione Campania con il Consigliere regionale e Presidente della IV Commissione Urbanistica, Trasporti e Lavori Pubblici, Luca Cascone, alla presenza dell’ing. Roberto Vacca, dirigente dell’Ufficio Speciale Grandi Opere, Risanamento del bacino idrografico del Fiume Sarno, dell’ing. Alfredo Postiglione, in rappresentanza dell’RTI incaricato per la progettazione e dell’ing. Nicola Fienga, funzionario del Comune di Scafati e Responsabile del settore VIII “Tutela, ambiente e territorio – Gare e contratti”.
Gli interventi in questione possono sintetizzarsi in tre fattispecie:
1) Sistemazione idraulica del basso corso del Rio Sguazzatorio, intervento già commissionato al Consorzio
di Bonifica del Sarno, che sta procedendo alla pulizia preliminare utile ad eseguire gli opportuni rilievi;
2) Demolizione degli attraversamenti e successiva ricostruzione per aumentare la sezione idraulica. In tale
intervento vengono prese in esame le tre fasi di cantierizzazione della viabilità alternativa a monte e a valle
di piazza Garibaldi;
3) Sistemazione idraulica dell’Alveo Comune Nocerino, nel Comune di San Marzano, che determina un
beneficio idraulico al sistema a valle nel Comune di Scafati.

“Abbiamo condiviso – ha spiegato il Sindaco Cristoforo Salvati – le soluzioni progettuali proposte, di competenza della Regione Campania e del Consorzio di Bonifica. Si tratta di interventi che mirano a mitigare gli allagamenti nel centro cittadino di Scafati, fortemente penalizzato dalle recenti esondazioni del Rio Sguazzatorio. Ci siamo, inoltre, resi disponibili alla totale collaborazione per favorire l’attuazione delle opere, velocizzando al massimo le procedure approvative che coinvolgeranno anche l’Amministrazione comunale. C’è però il problema del tempo, che non abbiamo. Bisogna intervenire in fretta per evitare che ciò che è accaduto si verifichi nuovamente, a danno del nostro territorio, dei cittadini e dei commercianti che subiscono ingenti danni ogni volta che esonda il canale nella zona di piazza Garibaldi e via Oberdan. Per questo motivo chiediamo alla Regione Campania e al Consorzio di bonifica di fare presto, di iniziare i lavori quanto prima. La città di Scafati non può più aspettare”.