Scafati, nove candidati a sindaco e 500 per un posto in consiglio, al via le elezioni post commissariamento prefettizio

0
335

Scafati torna al voto dopo circa due anni e mezzo di commissariamento prefettizio. Difficile porsi alle spalle quel decreto di scioglimento per infiltrazioni camorristiche che fece concludere anzitempo il secondo mandato a sindaco dell’esponente di centrodestra Pasquale Aliberti, al centro di un’inchiesta, attualmente è agli
arresti domiciliari e l’avvio di un clamoroso processo ora in corso. Sono 9 i candidati a sindaco. Il centrodestra si presenta diviso alle urne, con il già ex assessore Antonio Fogliame, candidato di Forza Italia e dall’altra Cristoforo Salvati, con Lega e Fratelli d’Italia ed ex consigliere comunale di opposizione . Ma anche nel centro sinistra non si è riuscito a trovare una quadra di unitarietà. Il tecnico Michele Russo candidato del Pd corre con sue liste e Marco Cucarachi,già consigliere del centro sinistra corre con sue liste civiche. . Al voto si presenta il movimento cinque stelle con Giuseppe Sarconio. Ritorna in campo anche l’ex assessore Michele Raviotta con il suo Cotucit, Francesco Carotenuto con Scafati Arancione, Diego del Regno e Espedito De Marino. Più di 500 i candidati al consiglio comunale per una sfida tutt’altro che semplice. La città ha molti problemi e c’è il rischio di un possibile default economico dietro l’angolo. Poco meno di un mese perché cittadini assai sfibrati dal lungo commissariamento riescano a ritrovare fiducia nella politica ed eleggere un’amministrazione che possa essere in grado di riportare Scafati alla normalità. Foto fonte puntoagronews

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here