Con decreto n. 84 del 27 settembre 2022 la Regione Campania ha approvato il primo atto aggiuntivo all’Accordo di programma sottoscritto a novembre 2019, con il quale sono stati finanziati i progetti inseriti nel Programma Integrato Città Sostenibile (PICS) – città di Scafati, compreso il Polo scolastico, per la quota parte a valere sull’Asse X – POR FERS 2014-2020 Campania. In virtù di tale atto, che ha consentito una rideterminazione delle risorse economiche destinate alla realizzazione dei progetti inseriti nel programma predisposto dall’Ente, sono state destinate maggiori risorse per la realizzazione dei lavori di completamento del Polo Scolastico, per un importo pari ad euro 3.850.000,00.

“Il Polo scolastico – ha dichiarato il Sindaco Cristoforo Salvati – rappresenta un’opera strategica per Scafati perché consentirà un’azione di riqualificazione complessiva urbana del territorio, mettendo a disposizione della comunità una cittadella scolastica che diventerà polo della cultura e della formazione della nostra città. Abbiamo lavorato sodo per arrivare a questo importante risultato, per far sì che quest’opera diventasse un simbolo di legalità e di buona politica, nonostante le pesanti eredità dalle passate amministrazioni. Si tratta di un risultato davvero straordinario, il primo importante tassello dei grandi risultati di questa Amministrazione”.

“Siamo davvero contenti che la Regione – ha aggiunto l’Assessore ai Lavori pubblici, Alfonso Di Massa – abbia finalmente approvato questo primo atto aggiuntivo all’accordo di programma sottoscritto a novembre 2019, che ci consente di ricevere un’integrazione di 3.850.000,00 euro rispetto alla risorse precedentemente finanziate per la realizzazione del progetto del Polo scolastico, arrivando così ad un finanziamento totale di 17.700.000,00 euro. Con l’approvazione del finanziamento potremo ora procedere celermente all’aggiudicazione della gara e alla successiva stipula del contratto con la ditta affidataria, non appena la SUA (Stazione Unica Appaltante) procederà all’approvazione definitiva, per l’inizio dei lavori”.