“Dopo aver lavorato negli alberghi, ha scoperto la sua abilità. “La mia è una famiglia di maestri artigiani. Io avevo talento”. E’ la storia di Celestina, originaria di Scafati. Per rinascere ha scelto un posto lontano. Ha scelto per la precisione Cencenighe.  Un abito di autostima per la sua vallata, così titola il Corriere delle Alpi per il pezzo a lei dedicato. Cengenighe, provincia di Belluno, un posto abitato da circa 1200 anime. Bei boschi ma anche rischi di alluvioni storicamente dietro l’angolo. Qui Celestina ha trovato la sua dimensione: sarta raffinata, dopo aver fatto altro nella sua prima vita, sarta raffinata e molto apprezzata. L’autostima a volte è semplicemente mettere in mostra un talento da sempre posseduto ma quasi tenuto nascosto o non stimato abbastanza. E’ successo pure a lei, fino a quando non ha deciso che era arrivato il momento giusto: il Veneto applaude, Scafati sorride.