Confermato il senso unico in via Matteotti e varati degli accorgimenti alla circolazione per decongestionare il traffico su via Roma, tra cui la soppressione dell’area pedonale in piazza 5 Maggio. La giunta municipale del primo cittadino Giuseppe Canfora, su proposta dell’assessore alla viabilità Gianpaolo Salvato, ha deliberato il nuovo atto di indirizzo contente le modifiche alla circolazione stradale. Difatti, dopo la raffica di polemiche provenienti dalla popolazione per le novità introdotte dalla delibera del 28 febbraio scorso- ed attuate, poi, con le successive ordinanze dirigenziali della Comandante Anna Maria Ferraro- l’amministrazione comunale è corsa ai ripari senza apportare grossi cambiamenti e, soprattutto, senza nessun fare dietro-front in merito al senso unico istituito in via Matteotti.

La novità più rilevante dell’atto di indirizzo approvato dalla Giunta martedì scorso è, sicuramente, quella che riguarda la soppressione della zona a traffico limitato in piazza 5 maggio, ovvero dell’area pedonale sita di fronte il Teatro comunale “Luigi De Lise”. Il provvedimento dell’esecutivo cittadino, teso a decongestionare il traffico e le lunghe file di automobili in via Roma, consentirà la circolazione sul tratto di strada di Corso Amendola che attraversa Piazza 5 Maggio. La modifica allo schema di circolazione veicolare riguarda anche via Esposito, ossia l’arteria adiacente all’ex scuola De Amicis, in cui è stato invertito il senso di marcia. Un altro accorgimento riguarda la reintroduzione del doppio senso di marcia nel tratto di via Matteotti che va dall’uscita della traversa di via Livenza all’accesso di via Sgargianti. Tutte e tre le correzioni apportate alla precedente delibera del 28 febbraio scorso, a dire del amministrazione comunale, sono volte “a ridurre i disagi in via Roma”. Dunque, si dovrà attendere l’attuazione di tali provvedimenti per capire se la paralisi del traffico veicolare in via Roma sia sta risolta o meno. Infine, vale la pena ricordare i disagi avvertiti dai commercianti di piazza Marconi e Corso Amendola che avrebbero riscontrato un calo di vendite dopo l’istituzione del senso unico di marcia in via Matteotti e il conseguente minore afflusso di autoveicoli nella zona centrale della città.