Sant’Egidio, rifiuti speciali nei sacchetti, stop alla raccolta ma il sindaco rassicura. Ma sulla gestione di San Valentino Servizi ci sono mugugni

0
184

“La raccolta dei rifiuti nel nostro Comune ha subìto nelle ultime ore un piccolo rallentamento.Il disagio è causato dal fatto che le apparecchiature del sito di conferimento hanno rinvenuto nella frazione indifferenziata alcuni rifiuti che andavano conferiti come rifiuti speciali” – cosi ha scritto il sindaco Nunzio Carpentieri in un post sul suo profilo facebook. Ma di che rifiuti speciali si tratta? Cosa hanno rinvenuto gli operatori dello Stir cui viene conferito che non poca difficoltà i rifiuti del territorio? Già colmo e che forse non in grado più tra poco di ricevere i rifiuti, allo Stir avrebbero rinvenuto dei rifiuti ritenuti speciali. Si tratta di materiale inquinante? C’è rischio amianto? visto i tanti materiali inquinanti presenti sul territorio comunale con una possible emergenza ambientale? Il sindaco non ha chiarito ora quando riprenderà il normale conferimento dei rifiuti e non mancano perplessità sulla gestione effettuata dalla San Valentino Servizi a cui l’Amministrazione Comunale ha affidato il servizio dopo la conclusione del burrascoso rapporto con il Consorzio di Bacino. Non è aumentata la raccolta differenziata e il Comune di Sant’Egidio non brilla per le percentuali di raccolta e differenziazioni dei rifiuti nella tradizionale classifica effettuata da Legambiente. L’estate alle porte poi potrebbe portare una nuova e rischiosa emergenza rifiuti. Lo Stir di Battipaglia ormai saturo e con non poche problematiche come lo stop possibile all’inceneritore di Acerra, già bloccato alcune settimane fa, rischia di generare una grave emergenza mentre non sembra navigare in buone acque la gestione della San Valentino Servizi dopo la fuoriuscita del direttore voluta dal sindaco e presidente della Provincia Michele Strianese. Il dirigente, per anni al servizio della municipalizzata è stato messo alla porta da Strianese e non mancano mugugni nella cittadina della valle del Sarno che potrebbe avere ripercussioni anche per Sant’Egidio che annaspa nella gestione dell’incasso della tari con percentuali notevoli di cittadini inadempimenti nel versamento del tributo. Il ciclo integrato dei rifiuti comporta costi notevoli e sul bilancio del Comune grava anche il debito di quasi mezzo milione di euro con l’ex Consorzio di Bacino, in liquidazione da anni ma che vanta un credito oggetto di contestazione da parte dell’Ente comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here