Sant’Egidio, il TAR boccia il ricorso del Comune che si era opposto all’assegnazione di un lotto alla coop Rinascita

0
218

Il TAR da ragione alla coop Rinascita, legittima l’assegnazione fatta dal commissario ad acta, nominato dal Prefetto, di un lotto che in prima battuta il Comune aveva offerto all’Iacp Salerno per realizzare abitazioni popolari ma che l’ente salernitano non aveva mai utilizzato. Per questo motivo dopo alcuni anni dalla delibera comunale con la quale si assegnava il lotto all’Iacp, la cooperativa aveva chiesto che gli fosse assegnato perché già proprietaria di altri lotti contigui. La nomina di un commissario scelto dal Prefetto consentì dopo un’attenta verifica, di assegnare quel lotto alla cooperativa già prioritaria di altri lotti. Un’azione che non era piaciuta però all’Amministrazione tanto che nel 2017 l’allora ed attuale assessore Antonio La Mura dichiaró di aver ottenuto una sentenza favorevole dal Consiglio di Stato che aveva annullato la scelta compiuta dal commissario. Non eravano mancate le polemiche a mezzo social. Ne era nato poi un altro contenzioso che aveva portato all’ennesimo
scontro in aule di tribunale amministrativo ed ora la sentenza che ribalta quanto indicato dall’attuale vicesindaco. Si riapre dunque un nuovo fronte che potrebbe portare la coop a disporre del lotto per proprie esigenze anche prevedendo la realizzazione di nuovi appartamenti ed opere di urbanizzazione. Nel corso degli ultimi anni non sono mancate diverse vicende in relazione alla possibile costruzione di immobili privati o di edilizia economica popolare. Poco tempo fa l’ente ottenne approvazione di progetti per realizzare alloggi a canone sostenibile, poi in gran parte tramontati e non realizzati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here