Sant’Egidio, elezioni provinciali: “Vai avanti tu che a me viene da..” Il sindaco sta al balcone e lancia le donne guardando alla Regione

0
167

L’editoriale- A Sant’Egidio del Monte Albino ci sono tanti argomenti di cui parlare ma in questi ultimi giorni nell’ambiente politico, soprattutto certi pseudo strateghi ed esperti in magheggi vari discuterebbero, a quanto pare, dalle elezioni provinciali di domenica. Come si sa la votazione non riguarda direttamente i cittadini ma i consiglieri comunali dei Comuni della provincia. Recentemente le elezioni provinciali hanno subito una nuova modifica da parte del Governo. Sant’Egidio non a caso però ha un record con ben tre candidate con varie posizioni politiche. Insomma come al mercato si cerca di offrire quanti prodotti possibili. E cosi ce n’è per tutti i gusti con la candidatura di Anna Pia Strianese per la Lega di Salvini, l’assessore alle Politiche Sociali Giulia Attianese per Campania Libera, lista di centrosinistra e la consigliera Laura Orlando per Fratelli d’Italia. Quest’ultima pur appartenendo allo stesso partito del Sindaco Nunzio Carpentieri si è dichiarata indipendente nella maggioranza consiliare a seguito di divergenze che apparentemente resterebbero nei confronti del primo cittadino. Che a sua volta, rispetto alle precedenti elezioni provinciali non ha dovuto offrire una candidatura di servizio e quindi potrà affacciarsi al balcone. Anche se il panorama sembra tutt’altro che serafico considerato che la sua maggioranza ne esce difatti divisa. Sarà interessante capire gli orientamenti dei nove consiglieri di maggioranza divisi tra destra, sinistra e posizione filo governativa della Strianese, prima a rappresentare la Lega sul territorio. Le prossime elezioni comunali nella vicina Pagani con la candidatura a sindaco di Alberico Gambino aprirebbe a spiragli per Carpentieri che seppur uscito con le ossa rotte da quella tornata dee scorse regionali, vorrebbe probabilmente riprovarci. E se Gambino
ritornasse sindaco, si libererebbero spazi tutt’altro che scontati considerate le tante variabili della politica. A Sant’Egidio in tanti ricordano quella fotografia emblematica in occasione delle elezioni politiche quando davvero in tanti affollarono il palco del candidato al Senato per Forza Italia Pasquale Marrazzo. Il miracolo si ripeterà ? O trionferà il dividi et impera tanto caro e diffuso nella politica cittadina?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here