Porte girevoli tra il personale comunale. Arrivi, partenze e qualche sorpresa negli uffici del palazzo comunale a tempo di Sant’Egidio Capoluogo. Uno dei primi atti della giunta del neo sindaco Antonio La Mura, già facente funzioni nella precedente amministrazione comunale, è stato  procedere ai decreti di nomina dei responsabili delle aree organizzative.

L’ente non ha dirigenti, e per garantire la continuità dell’attività amministrativa ha proceduto al rinnovato incarico, collegato al mandato del sindaco, per la segretaria comunale Maria Luisa Mandara e al responsabile economico, oltre che ad interim di comandante dei vigili Costantino Sessa e conferire ad interim e a tempo, fino alla nomina di un altro,  la responsabilità dell’ufficio tecnico all’architetto Vito D’Ambrosio, già da tempo anche a prestito al Comune di Corbara. Nel frattempo l’ente ha anche pubblicato un avviso con il quale ricerca il sostituto di D’Ambrosio, da un po di tempo non più tanto desideroso di restare a S.Egidio. E mentre sono state liquidate le indennità ad alcuni dipendenti, emerge che dal Comune di Marino, nel Lazio, arriva un funzionario per il Suap,  il cognome e nome paleserebbero un’origine nostrana, prestato dall’ente locale laziale. Un’altra novità assai singolare emerge, leggendo la delibera  119 del 28 ottobre, con la quale la giunta, assente l’assessore Marrazzo, procede a concedere il ”Nullaosta al Comune di Orta di Atella,  per l’utilizzo della graduatoria del concorso pubblico per esami indetto per la copertura di 2 posti a tempo indeterminato e parziale (11 ore) di istruttori contabili categoria C. Si tratta come dice la stessa delibera, di una graduatoria di cui l’ente pare aver completato da poco le procedure concorsuali. E si legge che “At t e s o c he i l Comune di Or t a di At e l l a ,  h a c h i e s t o  al Comune di Sant ’ Egidio del Monte Al bino di procedere alla stipula di una convenzione per l’utilizzo della graduatoria al fine – si legge nella nota – di  procedere all’assunzione a tempo inderminato e parziale del primo idoneo non vincitore della stessa graduatoria. In sostanza se abbiamo compreso bene, il Comune di Sant’Egidio, dovrebbe poter assorbire i due ritenuti idonei ma non ancora assunti e nel frattempo il terzo idoneo non vincitore va al Comune di Orta di Atella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *