Un episodio che traccia una linea importante nel senso civico dei cittadini di San Marzano sul Sarno. È accaduto ieri sera durante l’arresto dei #carabinieri di uno spacciatore. L’uomo, infatti, vistosi braccato dai militari, ha reagito xon pugni e spintoni per evitare l’arresto, provocando il ferimento di alcuni carabinieri. Ed è qui che è scattata la reazione dei residenti di via Battisti che sono scesi in strada per assistere i carabinieri feriti e sincerarsi delle loro condizioni.
Tanto da spingere  comandante del Gruppo territoriale dei carabinieri di Nocera, il colonnello Rosario Di Gangi, a inviare al sindaco Carmela Zuottolo un messaggio con il quale le ha chiesto di ringraziare “la cittadinanza perché i residenti della zona sono scesi in strada ad assistere i carabinieri feriti e sincerarsi delle loro condizioni”. “Il nostro impegno per una città più  sicura – ha dichiarato il sindaco Zuottolo – continua. La dimostrazione è quanto accaduto ieri sera con i carabinieri in azione nelle nostre strade per assicurare alla giustizia chi delinque. Sono anche fice che i cittadini hanno sostenuto e aiutato i carabinieri manifestando un grande senso civico”. 
Nei giorni scorsi il sindaco Zuottolo aveva richiesto al prefetto di Salerno, Francesco Russo, la convocazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. La risposta del rappresentante di Governo non si è fatta attendere, infatti il Comando provinciale dei carabinieri ha disposto l’ intensificazione dei servizi preventivi sul territorio di San Marzano sul Sarno a tutela della sicurezza della comunità.