Salerno, usava fondi pubblici per pagarsi il mutuo, arrestato Antonio Luciani, vicesegretario della Camera di Commercio

0
254

arretoE’agli arresti domiciliari Antonio Luciani. Il Vicesegretario generale vicario della Camera di Commercio di Salerno e dirigente del settore affari generali,finanze e gestione del personale, è stato destinatario di un ordine di arresto da parte della Procura di Salerno eseguito dalla Guardia di Finanza. Gli vengono contestati i reati di falso e peculato. La Guardia di Finanza ha anche disposto il sequestro di beni per circa 500 mila euro per reati contro la pubblica amministrazione con il coinvolgimento di una decina di persone coinvolte. La vicenda è quella dell’Intertrade, l’azienda speciale nata nel 1997 per favorire la competitività delle imprese salernitane e secondo i fatti contestati, trasformata in un comitato di affari. Ingenti fondi pubblici sarebbero stati dirottati per fare altro. Una mala gestio evidenziata a seguito dell’avvio delle indagini nel settembre 2015 e che portò al sequestro e analisi di una copiosa documentazione. I fondi per valorizzare il settore pellettiero e del vino sarebbero stati dirottati verso conti speciali poi utilizzati da Luciani ed altri per proprie esigenze personali. A Luciani fra l’altro viene contestato proprio l’uso improprio di un conto corrente dedicato alla promozione dei vini salernitani, quei fondi, secondo la Procura, l’uomo l’avrebbe utilizzati per pagare il mutuo della sua abitazione. Pur avendo cessato il suo ruolo di gestore dei conti dell’Intertrade avrebbe dirottato quei fondi. La vicenda Intertrade riguarda molti soggetti coinvolti a vario titolo. Già dallo scorso settembre, dopo la messa in liquidazione, con la nomina di un commissario giudiziario, sono stati disposti sequestri. Al momento non sono coinvolti gli attuali vertici politici della Camera di Commercio, ma l’arresto di Luciani apre una ferita mai rimarginata su una vicenda che ha evidenziato la grave modalità di gestione di una struttura che avrebbe dovuto garantire competitività alle imprese ma che si è dimostrata essere la cassa utilizzata da affaristi senza scrupoli con ben altri obiettivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here