I carabinieri della compagnia di Salerno hanno sventato un tentativo di furto ai danni del “Monte dei Paschi di Siena” di Corso Vittorio Emanuele, a Salerno. I militari, intorno alle 12, sono stati allertati dalla vigilanza dell’istituto, insospettita dall’entrata in funzione dell’allarme a sensore. La banda del buco, da quanto si apprende, è riuscita ad arrivare fino al perimetro esterno del caveau, sfruttando la rete fognaria cittadina. Probabile che i malviventi stessero lavorando al colpo già da qualche giorno: ieri, infatti, la banca era chiusa per l’Epifania e avrebbe riaperto soltanto nella giornata di lunedì. I carabinieri, inoltre, hanno rinvenuto e sequestrato anche due jammer che erano stati posizionati per schermare la rete e rendere impossibile ogni tipo di comunicazione. L’attivazione dell’allarme, però, ha stravolto i piani dei ladri che sono dovuti scappare prima di poter mettere le mani sul bottino. Il tempestivo intervento dei carabinieri, guidati dal comandante Antonio Corvino, ha evitato il peggio. I militari hanno agito anche con l’ausilio delle aliquote di primo intervento (dotate di caschi e scudi), reparto speciale in seno al Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Salerno. In queste ore gli uomini dell’Arma stanno analizzando le immagini delle telecamere e presidiando tutti gli sbocchi della rete fognaria. La certezza è che ad agire sia stata una banda di “professionisti” sulle cui tracce, ora, ci sono le forze dell’ordine.