Una folla straripante a piazza Caduti Civili di Brescia per l’apertura della campagna elettorale della coalizione civica e di centro sinistra. Elisabetta Barone conferma di essere la vera sorpresa di questa campagna elettorale, ipotecando un risultato imprevedibile fino a due mesi fa. Oltre 500 persone hanno partecipato all’evento.

La preside candidata ha presentato i punti fondamentali del programma della coalizione. Un programma nato in modo partecipato, ascoltando le esigenze di tutti i quartieri. Partecipazione, semplificazione e trasparenza; città diffusa; i giovani; sviluppo e infrastrutture; il bilancio; la mobilità; cultura; scuola e formazione; politiche sociali; sanità e sicurezza: questi i dieci punti del programma presentati in piazza.

Fra le proposte: la semplificazione degli iter burocratici per cittadini e imprese; la diretta streaming delle sedute del Consiglio comunale; la piantumazione di mille nuovi alberi per sostituire quelli tagliati o malati; l’attivazione di percorsi di benessere e di attività ludiche per tutte le età; la definizione di un programma specifico finalizzato ad invertire il fenomeno migratorio dei nostri giovani; la realizzazione di un’Agenzia per lo Sviluppo di Salerno, in sinergia con gli operatori economici, le associazioni di categoria e le parti sociali, l’Università e i centri di ricerca; la definizione di un piano di rientro che non penalizzi servizi e investimenti, chiedendo un forte intervento del governo; la realizzazione di un modello socio-sanitario che valorizzi la medicina di prossimità.