Il conto alla rovescia per il nuovo anno a Salerno sarà in piazza Amendola in compagnia dei Negroamaro. A partire dalle 22 la città resa suggestiva delle luci d’artista sarà invasa dalle sonorità della famosa band italiana. Allo scoccar della mezzanotte poi brindisi augurale e fuochi d’artificio per iniziare insieme il 2023.

Ingresso libero per tutti per il ‘capodanno in piazza’ organizzato dal Comune di Salerno con il sostegno della Regione Campania.

Primi Artisti italiani a guadagnare la copertina di Billboard a gennaio 2018, i Negroamaro hanno collezionato certificazioni multiplatino e premi, partecipazioni e riconoscimenti nel cinema, esibizioni memorabili come quelle al Concerto del Primo Maggio, in Vaticano davanti al Papa per il concerto di Natale del 2005, all’Mtv Europe Awards dove vengono premiati come Best Italian Act nel 2005, al Quirinale davanti al Presidente della Repubblica nel 2007.
Dai loro primi passi nel circuito musicale alternativo i sei musicisti Giuliano Sangiorgi (voce, piano e chitarre), Emanuele Spedicato (chitarre), Ermanno Carlà (basso), Danilo Tasco (batteria), Andrea Mariano (pianoforte, sintetizzatori, programming, editing), Andrea De Rocco (campionatore), nati e cresciuti in provincia di Lecce, si sono imposti all’attenzione del pubblico soprattutto grazie a numerose e potenti esibizioni live.
La band ha registrato grandi numeri in tutti i tour sin dall’inizio della propria carriera, coinciso con le prime esibizioni dal vivo: 101 date tra piazze e festival italiani per il tour che ha seguito l’uscita dell’album “Mentre tutto scorre” (2005) e che solo nei palasport ha registrato 120 mila spettatori; “La Finestra tour” (2007) con 26 date nelle arene, 53 nei teatri e 19 nei palazzetti ha registrato 315 mila spettatori, ai quali si sommano gli oltre 40mila che il 31 maggio 2008 hanno assistito al concerto-evento allo Stadio di San Siro: la prima volta in cui una band italiana ha varcato la soglia della Scala del calcio. E, ancora, “Casa 69 tour” che registra 170 mila presenze e numerosi sold out nel 2011 (anno concluso con il concerto di Capodanno ai Fori Imperiali di Roma che riunisce 300 mila persone), “La Rivoluzione Sta Arrivando Tour 2015” ha registrato oltre 150.000 presenze in sole 22 date, replicando con una nuova tranche del tour dei record in primavera e poi in estate. Con “Amore che torni tour stadi 2018” hanno suonato in sei stadi italiani facendo sognare ed emozionare 175.000 spettatori lungo tutta la penisola registrando un ulteriore primato: nessuna band italiana aveva mai realizzato sei date negli stadi in un unico tour.
Per la presentazione del loro decimo album di inediti “Contatto” nel 2020, i negramaro hanno dedicato un evento esclusivo: un live in streaming all’interno di un Iper-Cubo che ha offerto ai partecipanti un’esperienza tecnologica interattiva a metà tra il reale e il surreale, con la quale i partecipanti hanno potuto entrare in contatto con la band in una modalità totalmente inedita, firmando un altro primato come prima band italiana ad esibirsi in un live in diretta streaming.