Edmondo Cirielli, alla Camera dei Deputati, Antonio Iannone, al Senato: sono loro i veterani, i parlamentari con una esperienza già maturata, chiamati a guidare il gruppo di ben 13 parlamentari eletti da Fratelli d’Italia su tutto il territorio della Regione Campania. E, non a caso, tanto per Cirielli quanto per Iannone c’è la concreta possibilità, anche se a titolo diverso, di fare parte della futura compagine di Governo che, nei prossimi giorni, Giorgia Meloni andrà a comporre insieme a Lega, Forza Italia e Noi Moderati. Per Imma Vietri, quella di oggi, è una giornata importantissima: dopo aver stravinto la sfida nel Collegio Uninominale per la Camera dei Deputati per l’Agro, ma, soprattutto, dopo anni ed anni di impegno sul territorio per l’organizzazione del partito di Fratelli d’Italia, arriva la ribalta piu’ importante per chi ha deciso di impegnarsi in politica.

Prima la campagna elettorale per le Regionali vinta a settembre del 2020 con la Lega, poi, a distanza di poco piu’ di 2 anni, un’altra cavalcata vincente, sempre con il simbolo della Lega, ma questa volta con direzione Roma: è davvero avvincente la storia politica di Attilio Pierro che, oggi, entra alla Camera dei Deputati, portando in aula un pezzo di quell’Italia spesso ricordata solo nel periodo di Ferragosto. Con Pierro a Montecitorio arriva il Cilento, quella enorme fascia di territorio della Provincia di Salerno che, lo scorso 25 Settembre, ha voluto tributare un importante riconoscimento in chiave elettorale al Consigliere Regionale e Coordinatore Provinciale del partito di Matteo Salvini.

Alla fine sono rimasti in due, entrambi eletti al Senato, grazie ai numeri importanti ottenuti dal Movimento 5 Stelle in Campania: della numerosa pattuglia di parlamentari pentastellati, eletta nel 2018, sono rimasti solo Franco Castiello ed Anna Bilotti. A loro il compito di proseguire il lavoro del M5S sul territorio della Provincia di Salerno dove, intanto, si attende ancora la nomina del nuovo Coordinatore Provinciale del partito di Giuseppe Conte. Castiello e Bilotti, nel frattempo, andranno a sedersi tra i banchi di Palazzo Madama.

Dopo la prima esperienza in Parlamento, per Piero De Luca, oggi, si apre la seconda legislatura consecutiva. Ambizioni e progetti, chiaramente, diversi rispetto al passato: basta ricordare che Piero De Luca, prima con il Governo Conte 2 e, poi, con quello Draghi, è stato in corsa per ottenere un incarico di Governo. Infine, il ruolo ricoperto, fino al termine della diciottesima legislatura della storia della Repubblica Italiana, di Vice Capogruppo alla Camera dei Deputati.

E’ il giorno delle emozioni ma anche delle grandi speranze: per Antonio D’Alessio, già Presidente del Consiglio Comunale di Salerno, quella di oggi è la prima giornata da parlamentare. D’Alessio si appresta a fare il suo ingresso alla Camera dei Deputati dopo la avvincente campagna elettorale con il Terzo Polo di Renzi e di Calenda: una sfida vinta contro molti pronostici, quella di D’Alessio, che adesso attende di conoscere il futuro ruolo nel Gruppo Unico Parlamentare che Italia Viva ed Azione andranno a comporre. Una certezza per l’avvocato salernitano c’è: quella di continuare, anche sul territorio, quella azione politica di novità che lo ha portato a Montecitorio.