E’ stata pubblicata dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania la pre informativa del bando per 23 milioni di euro destinati alle imprese agricole che hanno subito danni economici a causa del conflitto in Ucraina. Le risorse sono destinate a bilanciare almeno in parte il marcato incremento dei costi di produzione e delle materie prime determinati dalla crisi energetica. Una misura condivisa con il presidente De Luca nell’ottica di dare il massimo supporto alle aziende e fornire un sostegno concreto all’agricoltura campana in un momento di particolare difficoltà». Lo ha annunciato Nicola Caputo, assessore all’Agricoltura della Campania. «Le risorse — ha proseguito — saranno erogate attraverso la nuova Misura 22 del Psr, condivisa con il Tavolo Verde ed utilizza tutto il plafond messo a disposizione dalla Commissione Ue».

I beneficiari della misura sono gli agricoltori sia come impresa individuale che come società agricola e/o cooperativa agricola. Per accedere alle provvidenze della tipologia, è necessario che le imprese richiedenti soddisfino alla data di emissione del bando, tutti i requisiti di seguito riportati:
1. aver avuto per l’anno 2022 un volume assegnato di gasolio agricolo agevolato UMA almeno pari a 2000 litri (verificabile al link https://uma.regione.campania.it/trasparenza) e non essere aziende agricole delle Istituzioni pubbliche, Consorzi di bonifica e di irrigazione, Imprese Agro-meccaniche iscritte nel registro delle imprese.
2. essere imprese individuali, società agricole o cooperative agricole ai sensi dei Decreti Legislativi 99/2004 e 101/2005, iscritte nel Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente in posizione attiva.
3. avere almeno un’unità produttiva/operativa nel territorio della Regione Campania nel 2022
4. trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di scioglimento o liquidazione e non essendo sottoposte a procedure di fallimento, liquidazione coatta amministrativa e amministrazione controllata
5. essere impegnate nella produzione primaria (codici ATECO 2007 appartenente alla sezione A Divisione 01 fino alla 01.50).
6. Per l’anno campagna 2022: le imprese richiedenti devono essere assoggettate alla condizionalità in quanto hanno presentato domanda per i pagamenti diretti ai sensi del regolamento (UE) n. 1307/2013 e/o per la stessa campagna 2022 le imprese richiedenti devono aver presentato domanda per l’accesso a uno o più dei premi annuali previsti dall’articolo 211 , paragrafo 1, lettere a) e b), dagli articoli da 28 a 312 del regolamento (UE) n. 1305/2013 e pertanto rispettare i relativi obblighi di condizionalità ai sensi del REG UE n. 1306/2013. Inoltre tali beneficiari non devono aver avuto sanzioni in relazione alla condizionalità e al greening per le campagne 2021 e 2022
7. essere impegnate nella produzione di prodotti dell’allegato I del TFUE.

L’importo forfettario erogabile a ciascun beneficiario sarà riconosciuto considerando il volume assegnato di gasolio agricolo agevolato per il 2022 come da tabella sottostante