La mostra “Nouvelle Vague3”, inserita nella rassegna “Racconti del Contemporaneo” a Palazzo Fruscione a Salerno termina questo weekend con due appuntamenti d’eccezione: stasera alle 20 la sezione “Jazz in Paris” chiude con la proiezione di “Ascensore per il patibolo” di Louis Malle, introdotto da Carlo Pecoraro e Francesco Della Calce. La colonna sonora del film è stata firmata dal grande Miles Davis, già protagonista degli incontri della scorsa settimana con il film “La danza degli infedeli” e il talk “Miles e Juliette: une histoire d’amour”. La partitura jazz composta per Malle da Miles Davis fa da palcoscenico all’inquietudine di una Jeanne Moreau in versione dark lady tra tradimenti, omicidi e casualità.

Domani alle 11 l’ultimo talk mattutino della rassegna con il docente d’informatica dell’Unisa Francesco Colace, dal titolo “Digital Humanities”. Un seminario per riflettere su uno degli snodi centrali della nostra contemporaneità: il rapporto tra scienze digitali e scienze umane. Un dialogo aperto, vivo, dinamico, sempre più necessario.