Ho letto l’intervento della Von der Leyen. Sono ancora sotto chock. Ma davvero questa donna crede in quello che dice? Davvero vuole condurci sulla strada che traccia? Che cosa sta succedendo? I cervelli vanno all’ammasso?
È ormai chiaro , lampante, che le sanzioni faranno fallire…. L’Europa! La Russia non da’ alcun segnale di effetti dirompenti sulla sua economia. È in grado di chiudere i rubinetti del gas con scarse conseguenze , sicuramente non tali da impedirle di proseguire il conflitto.
E lo farà! Falliranno centinaia di migliaia di aziende in Europa: la devastazione sarà tale che neppure si riesce ad immaginare. E…Che cosa propone la Von der Leyen? Anticipiamo la Russia: stacchiamoci definitivamente dalle sue forniture. E come le sostituiremo? Con le fonti di energia rinnovabile! I tempi? Bah, si vedrà! Le conseguenze a breve e a medio termine? Stringeremo la cinghia! Pagheremo un prezzo altissimo ma va fatto.
E…
Dove troveremo tutte le materie prime per produrre pannelli fotovoltaici e similari? Tipo litio, terre rare, minerali rari e via? Si sa che questi sono in larga parte gestiti dalla Cina.. E dunque? Semplice: non compriamo gas dalla Russia, compreremo questi metalli dalla Cina! AaaaaHHH! Che bello! Diverremo schiavi, economicamente parlando dalla Cina…
Eh sì.. Xi Jinping e’ più buono! Più simpatico va! Altro che quell’antipatico di Putin! Bene, battute a parte, rinnovo la domanda: Ma questa Vonder Leyen ci è o ci fa? Ma ci sarà qualcuno che leggera’ prima i suoi discorsi?
O le vengono inviati direttamente dagli USA? Siamo in mani sbagliate amici miei: O dilettanti allo sbaraglio o venduti e asserviti. L’Europa è a un bivio: I suoi interessi divergono da quelli USA: deve prendere da sola le sue scelte e salvare la vita e la sorte di centinaia di milioni di europei.
In caso contrario….No! Non voglio neanche accennare ancora a ciò che accadrà!