Non è arrivato al 71 % che s’era augurato, cioè la stessa percentuale di voti del predecessore Strianese. Ma in ogni caso Franco Alfieri ha centrato l’obiettivo. E’ stato eletto, con elezione di secondo livello, cioè votato dagli amministratori e consiglieri comunali, Presidente del Consiglio Provinciale. Il Pd esulta insieme a De Luca. L’Agro dopo quattro anni di Canfora e due di Strianese, perde la presidenza a favore di un esponente di Salerno Sud, nella fattispecie il Cilento. Il sindaco di Capaccio Paestum ha vinto, contro il sindaco di San Cipriano Piacentino Sonia Alfano, con una percentuale pari al 69,9%, quasi due punti al di sotto di quella ottenuta nel 2018 da Michele Strianese, Presidente uscente. L’avversaria Sonia Alfano, candidata del centrodestra, tocca il 30% e non riesce a sfruttare il momento positivo del suo partito in provincia di Salerno (pur raccogliendo di più rispetto a Monaco nell’ultima elezione). Ora l’interesse si sposta sulla quota di franchi tiratori: in ogni comune cominceranno i calcoli per capire e magari individuare chi non si è attenuto alle direttive del Pd salernitano.