Ancora disco rosso per il Nocera Superiore ma stavolta sono fortissime le recriminazioni nei confronti del direttore di gara oltre che della cattiva sorte. La squadra di Sergio e Monetta, malgrado la classifica precaria e la differenza di valori sulla carta con l’Atletico San Gregorio, esce a testa altissima dal confronto in trasferta. Nocera Superiore così in campo: Della Spada; Bottiglieri, Salsano, Vigorito, Marino; Tipaldi, Bartiromo, Senatore; Maiorino, Mandara, D’Aniello. A disposizione: Piazza, Di Stano, Monetta, D’Alessio, Ruggiero, Cirillo, Nasta, Vitale e Ferro. Prima parte con iniziativa costante dei padroni di casa, bravo Della Spada ad opporsi con tempismo in un paio di circostanze. La squadra di capitan Lordi la sblocca al 40′ della prima frazione di gioco con Vaccaro, con un tiro da fuori area. Nella ripresa, reazione gialloverde. Arriva il momentaneo pareggio con il baby D’Aniello al 35 con apprezzabile sinistro al volo. Poi la beffa finale: il nuovo gol di Serritella e compagni, stavolta firmato da Di Franco, che segna su repentino capovolgimento di fronte, dopo una chance di sorpasso non sfruttata al meglio da Maiorino in posizione favorevole. Una traversa di Vigorito e almeno due falli da rigore sullo scatenato ragazzino Vitale: sono le recriminazioni dei nocerini.

 

Negli altri anticipi del girone D di Promozione, successo in trasferta per 2-1 della Prosangiorgese sul campo della Sarnese nel derby dell’Agro di giornata: rafforzata la seconda piazza solitaria grazie ai gol di Trevisone e Liguori in risposta all’iniziale squillo di Scippa, sfortunata però la Sarnese, che reclama contro arbitro e sfortuna, un pallone calciato da Walid forse entrato e le traverse colpite da Villacaro  Spedaliere di testa e su calcio di punizione da Banco. In testa alla classifica resta la scafatese Victoria Marra di Liguori, che su campo amico ha superato per 2-1 il Centro Storico Salerno grazie ai gol di Acanfora e Califano.