0 Condivisioni

Nocera Superiore ottiene un finanziamento da 7 milioni di euro due interventi strategici sul versante ambientale: la messa in sicurezza del torrente Cavaiola (4 milioni) e la riqualificazione del sistema fognario-depurativo delle acque dell’impianto in località S.Maria delle Grazie (3 milioni).

«La riqualificazione ambientale ed infrastrutturale del territorio passa per azioni concrete e non per enunciazioni di principio che restano, nel tempo, soltanto slogan da tirare fuori in campagna elettorale – dichiara il sindaco Giovanni Maria Cuofano – Ci siamo spesi sul progetto Grande Fiume Sarno, in silenzio, chiedendo incontri e sopralluoghi con l’ing. Vacca dell’Ufficio Grandi Opere della Regione Campania e con lo stesso vice presidente Bonavitacola, che venne in visita proprio sulle sponde del torrente per constatare de visu l’urgenza di tali interventi».E poi spiega: «Dobbiamo concepire il rapporto con l’ambiente e la sua tutela non attraverso il solito refrain del “no” a prescindere, ma con una visione più ampia, attraverso azioni concrete e risolutive in grado di dotare il territorio di impianti adeguati a regimentare e sostenere nel tempo la corretta immissione in fogna delle acque provenienti dalle aziende, ad eseguire il processo di depurazione evitando il rischio inquinamento, a mettere in sicurezza sotto il profilo idraulico ed idrogeologico i corsi d’acqua».
L’intervento strutturale al Cavaiola, nel tratto che va da Camerelle sino al confine con Nocera Inferiore, prevede il rinforzo e la messa in sicurezza delle pareti spondali del torrente. Collegato ad esso, vi è anche la richiesta inoltrata da Cuofano per la sistemazione degli attraversamenti pedonali e la realizzazione di un collegamento viario con l’area di Pizzone destinato a decongestionare il traffico dal centro cittadino liberando il cuore della città dal transito dei mezzi pesanti. L’adeguamento all’impianto di depurazione è un intervento al servizio non solo della città di Nocera Superiore, ma del comprensorio dell’Agro. Il sindaco avrà modo di illustrare ai cittadini i dettagli degli interventi nel corso di un incontro pubblico.

0 Condivisioni