Isaia Sales, studioso del fenomeno camorra, ha pubblicato vari saggi sul tema. Per Rubbettino ha pubblicato Storia dell’Italia mafiosa (2015), I preti e i mafiosi (2016) e Storia dell’Italia corrotta (2019),  “Teneri assassini – Il mondo delle babygang a Napoli” (2022).

Ora viene presentata la sua ultima fatica, Storia delle camorre, che spiega, contrariamente a tutte le previsioni come la camorra sia diventata più potente della mafia e come sia giunta a contendere il mercato illegale alla ‘ndrangheta.

Una riflessione intensa sui motivi della nascita della malavita organizzata napoletane e sulle sue differenze tra la città è la provincia. Una disamina sul ruolo dello Stato e sui motivi del suo fallimento. Una storia che passa violentemente per Giugliano protagonista da sempre degli episodi più significativi del panorama illegale dai Maisto ai Mallardo passando per Cutolo ed il caso Cirillo. Un modo per vedere la camorra non come intrattenimento ma come fenomeno di analisi sociale.

Chi può domani alle 17.30 si rechi in Piazza Trieste e Trento a Napoli, presso il Circolo artistico e politecnico per la presentazione di questo libro scritto dal prof. Sales, il più esperto conoscitore vivente della tematica in questione.

Annalisa Capaldo