Iacovino al posto di Sampogna alla guida delle Politiche Sociali di Nocera Inferiore ? Nulla da eccepire. Il problema è un altro: il sindaco di Nocera Inferiore ha pure indicato l’ottima Nicla come coordinatrice del Piano di Zona (fin qui è sempre stata carica espressa dal comune capofila) che mette assieme le due Nocera, Castel San Giorgio e Roccapiemonte. E qui si riaprono le danze, pubblicamente nessuno lo dice ma c’è chi sta facendo ostruzione, di principio e di metodo, per carità. Uno degli altri Comuni (al momento preferiamo non pubblicizzare quale), la pensa diversamente: alt, al momento per il momento, alla Iacovino in nome di soluzioni alternative. La prima soluzione? Manifestazione di interesse per dirigenti dei quattro comuni interessati e anche per quelli dell’Asl. La seconda ? Se in tali contesti, nessuno ha i titoli giusti si passa a mettere sotto contratto un esterno per la carica in questione (si può fare in regime di convenzione e non di azienda consortile? Agli esperti la risposta)