Si conclude sull’1-1 l’anticipo della quattordicesima giornata tra Cagliari e Salernitana. La sfida si sblocca solo nella ripresa con Pavoletti. Al 90′ Bonazzoli il gol del pari.Alla Unipol Domus accade tutto nella ripresa: Pavoletti sfrutta al 73’ l’assist di Joao Pedro e festeggia nel migliore dei modi il suo 33esimo compleanno, Bonazzoli trova il pari al 90’ sul cross dalla sinistra di Zortea. Secondo pari di fila per il Cagliari, primo punto dopo tre ko per la Salernitana.

Un pareggio che dal punto di vista della classifica non accontenta nessuno, anche se fra le due squadre all’ultimo posto della Serie A è comunque la Salernitana a uscire dal campo con il sorriso, visto il gol al 90’ che vale un punto alla fine di un match che pareva ormai perso. Il Cagliari, da parte sua, si lascerebbe anche preferire per la mole di gioco complessiva, ma non basta a portare a casa un match tiratissimo e spezzettato. Un incontro in cui c’è davvero poco segnalare, per quel che riguarda la prima frazione di gioco: la squadra isolana staziona stabilmente nella metà campo avversaria, ma i difensori granata contengono bene di Keita Balde e Joao Pedro, mai davvero pericolosi davanti a Belec. I primi 45’ scivolano via quindi senza troppe emozioni ed è solo nel recupero che la Salernitana corre un primo rischio, quando Joao Pedro svetta di testa in area su azione da palla ferma: il portiere dei cilentani, però, respinge mostrando grandi riflessi.

Poco sembra cambiare nella ripresa: il canovaccio è sempre quello, la Salernitana attende ma il Cagliari non riesce ad affondare. Per spezzare l’equilibrio Mazzarri cambia modulo, inserendo al 60’ Pavoletti, un attaccante, al posto dell’esterno Dalbert. La mossa dà i suoi frutti poco meno di un quarto d’ora dopo: è il 73’, infatti, quando Carboni si invola sulla sinistra, beffa Obi e serve Joao Pedro, che dal fondo fa partire un assist preciso proprio per Pavoletti, che anticipa Gagliolo e insacca per l’1-0. La Salernitana sembra confusa, anche se il Cagliari, che avrebbe dalla sua l’inerzia del match non affonda il colpo. Ne pagherà le conseguenze proprio al 90’, quando Zortea fa partire un gran cross dalla sinistra che Bonazzoli impatta al volo, con il pallone che supera un non impeccabile Cragno. Non bastano oltre sette minuti di recupero per cambiare ulteriormente il destino dell’incontro: finisce 1-1, per il Cagliari (al secondo pari di fila) l’impressione è quella dell’occasione sprecata.

 

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Bellanova, (76′ Lykogiannis) Ceppitelli, Carboni; Caceres; Nandez, Marin, Grassi (45′ Strootman), Dalbert (59′ Pavoletti); Joao Pedro, Keita (82′ Deiola). All.: Mazzarri.

SALERNITANA (4-3-3): Belec; Veseli, Gyomber, Gagliolo, Ranieri; Obi (84′ Kechrida), Di Tacchio (84′ Capezzi), L. Coulibaly; Gondo (40′ Zortea), Djuric (78′ Simy), Bonazzoli. All.: Colantuono.

RETI: 74′ Pavoletti, 90′ Bonazzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *