Il primo round dello “sgama furbetti del bonus” segnala a livello parlamentare gente del nord in prevalenza, di un partito in prevalenza, quello che grida abbasso l’assistenzialismo e poi regolarmente va a finire con le mani nella marmellata.

Ma a noi ci interessa il secondo round. Sarebbero circa 2000 i coinvolti negli enti locali: regionali, provinciali e comunali. Vogliamo sapere alla svelta, visto che le elezioni sono in arrivo dalle nostre parti, se ci sono coinvolti nostrani, chi sono e a chi appartengono. Tutto qui, senza esagerare nella crocefissione ma portando alla ribalta chi, in un momento delicato anzi tragico, ha creduto bene, ancora una volta, di far l’interesse proprio.