Non è colpa di nessuno

Non è colpa di nessuno se la gente è cattiva e non perdona, se è sciocca e non capisce, se fa finta di non capire.

Non è colpa di nessuno se esistono risentimento, rancore, mancanza di ironia, cattiva fede e cervelli vuoti.

Non è colpa di nessuno se vi sono la premeditazione, la cattiveria, la maldicenza, le bugie, i litigi, la sudditanza.

Non è colpa di nessuno se i buoni muoiono e i cattivi restano e mi arrabbio con me stessa se a volte lo dimentico.

Non è colpa di nessuno se non esiste più il Natale di una volta, se i fratelli ti pugnalano, se gli amici pensano solo ai propri affari, se tutti sono troppo impegnati o solo troppo egoisti.

Non è colpa di nessuno se ogni scusa è buona per inventare scuse, se a tavola ci si siede malvolentieri perché la sedia è occupata da chi non è chi vorresti.

Non è colpa di nessuno se le donne equivocano l’amore con l’autoassoggettamento al coniuge, con l’identificarsi col partner.

Non è colpa di nessuno se la meritocrazia spesso è calpestata e se i mediocri vanno avanti con i sotterfugi, l’arrivismo, i soldi e la buona sorte.

Non è colpa di nessuno se l’ipocrisia dilaga, se l’egoismo spadroneggia e ci si crede nel giusto, unici portatori di giustizia, quando invece si ha torto marcio.

Non è colpa di nessuno se ognuno si sente in diritto di additare l’altro, di dare giustizi e consigli non richiesti.

Non è colpa di nessuno se l’orgoglio ottenebra la mente, se l’arroganza oscura il giusto, se l’amor proprio annienta quello per il prossimo.

Non è colpa di nessuno se siamo esseri umani e se ci accorgiamo dei nostri errori quando ormai è troppo tardi.

Annalis Capaldo