Secondo fondate indiscrezioni, ieri ci sarebbe stato un altro incontro tra Maiorino e la parte italo-americana interessata a rilevare il club. La parte italo-americana era rappresentata da due cognati nocerini, noti professionisti cittadini, già in passato coinvolti in maniera completa diversamente, ovvero da dirigente e presidente, nelle vicende rossonere.

Al momento il distanziamento tra le parti è evidente. Sulla cifra da versare ma anche su altre vicende sullo sfondo. La Nocerina al momento sarebbe al centro di due accertamenti di natura penale, uno relativo alla vicenda Cura Italia (inevitabile dopo il passaggio di carte dalla Procura Federale alla giustizia ordinaria) e un altro che al momento preferiamo tenere riservato per la delicata natura dell’accertamento stesso. Inoltre mancherebbero per un quadro completo della situazione giustificazioni su uscite (ovvero fatture o ricevute). La squadra oggi torna ad allenarsi ad Angri con la massima attenzione, non sempre fatta, al Covid: dopo l’allenatore, anche il diesse risulterebbe positivo. Non ci sono più Cason, Al Tumi e Pietroluongo. Da definire l’eventuale tesseramento di Stojanovic, piace il difensore svincolato Murilo Gomes ma c’è distanziamento, anche qui, tra le parti.