Una soluzione definitiva per tante abitazioni non ancora allacciate alla rete fognaria, un risanamento ambientale dell’intera zona interessata dall’intervento ed un risparmio economico per quanti, oggi, pagano di tasca propria per svuotare le vasche settiche.

Sono i benefici del radicale intervento che inizia oggi con il primo step, da via Indipendenza (incrocio con Cupa Belvedere) e che rientra nell’Accordo di programma Ministero-Regione-Ente Idrico Campano per l’attuazione del “Piano Operativo Ambiente. Fondo Sviluppo e Coesione 2014/2020” per 6 milioni di finanziamento complessivo. .

Il primo tratto interessato dai lavori, per un importo di 2milioni e 300mila euro circa, va da via Indipendenza fino a via Gloria; a settembre, invece, si procederà coi lavori per 3milioni e 700mila euro a Cupa Mileto e Cupa Servello una volta completate le procedure espropriative.

La soddisfazione del primo cittadino Giovanni Maria Cuofano: “Altro intervento importante per la nostra città, altro cantiere aperto a testimonianza di un’attenzione  continua e di un impegno costante per questa città”. Gli fa eco Mascolo, presidente Ente Idrico Campano: “I nostri interventi per il risanamento del Sarno passano anche per questi lavori, che non sono di poco conto, anzi danno a tante comunità quel che non avevano mai avuto prima”.