• Mar. Nov 24th, 2020

Agro Today

News e informazione del tuo territorio

Nocera Superiore: i vigili ? Meglio vigilare…

DiRedazione

Nov 22, 2020

Il Comune di Nocera Superiore, ha dato corso ad una procedura per l’assunzione a tempo indeterminato di due nuovi vigili urbani, con avviso pubblico di manifestazione di interesse dell’11.09.2020, per idonei in graduatoria di concorsi pubblici espletati da altri enti, per la copertura di n. 2 posti a tempo indeterminato e parziale 50% di Agenti di Polizia Municipale, Categoria C, con scadenza 20.09.2020.

Sembrerebbe però, a detta dei due candidati ricorrenti, posizionatosi al terzo ed al quarto posto, che avevano punteggi per titoli superiori, che la procedura di assunzione dei primi due sia non regolare, così come anche gli atti posti in essere dalla Commissione Esaminatrice con Presidente Segretario Comunale, Componenti Capitano di Polizia Locale (a scavalco dal Comune di Roccapiemonte) e Responsabile dei Sistemi Informativi, Tributi e Cimitero.

La scelta dell’Amministrazione di avvalersi della graduatoria di un concorso espletato da altra Amministrazione soggiace al rispetto dei principi fissati dall’art. 97 della Carta Costituzionale e che detto principio di imparzialità sembrerebbe non sia stato seguito da parte del Comune di Nocera Superiore, per la selezione dei candidati più meritevoli e professionalmente dotati, così come si legge nei due ricorsi proposti dinanzi al Tar di Salerno con l’assistenza professionale dell’Avv. Alfonso Esposito.

Per un candidato, primo classificato, si contesta che avrebbe conseguito il contratto di assunzione sebbene la graduatoria di appartenenza del Comune di Atrani di provenienza fosse non più valida, nel mentre per il secondo classificato, sempre contrattualizzato, proveniente da una graduatoria di Sant’Antonio Abate (NA), posizione n. 11, non è stato accertato, proprio perché non aggiornata, che i soggetti precedenti al medesimo, inseriti nella graduatoria ad oggetto di utilizzo, siano risultati essere stati occupati.

Nei ricorsi si contesta che “i membri che compongono la commissione sono tutti di appartenenza dell’amministrazione procedente all’assunzione”.

Tra le plurime censure si contesta anche che il regolamento per l’assunzione approvato dalla Giunta Comunale retta dal Sindaco Cuofano, che proprio la Giunta Comunale non fosse competente, essendo riservata detta approvazione al Consiglio Comunale; difatti si legge nei ricorsi a firma dell’avv. Alfonso Esposito “ … in ordine al menzionato regolamento si censura che è principio consolidato nei rapporti tra le fonti del diritto che una norma di rango secondario (il regolamento per l’ordinamento degli uffici e dei servizi previsto dal D.Lgs. 267/2000), non può introdurre nell’ordinamento interno del Comune una regola giuridica in contrasto con una norma di rango primario.

In tale contesto si censura che il menzionato regolamento approvato non tiene in debito conto dell’applicazione dei criteri di scelta individuati dalla normativa di rango primario:

criterio di scelta della graduatoria da cui attingere il soggetto da assumere, con minore anzianità di approvazione della graduatoria, che appare, perché maggiormente rispettoso del principio di selettività, più in grado di assicurare effettivi livelli di preparazione dei candidati e più rispondente all’esigenza degli Enti di assumere persone dotate di elevata competenza;

la necessità di valutare la posizione in graduatoria del candidato, che dipende dai voti ottenuti nelle prove selettive ed è indice del suo grado di preparazione, del tutto obliterata dal regolamento;

l’applicazione del criterio di comparazione del numero degli scorrimenti della graduatoria, preferendo quella che ne ha avuti di meno;

la verifica della preferenza di scelta della graduatoria ove non vi siano stati ricorsi;

la corrispondenza fra il posto oggetto della graduatoria e quello da coprire, attesa la necessità della “piena corrispondenza.

Questo al fine di non accresce l’area di discrezionalità che possa consentire una scelta concepita a tavolino del soggetto in uno alla graduatoria da scegliere.”.

Sicuramente però la questione altre ad investire la Giustizia Amministrativa potrebbe interessare nei prossimi giorni anche la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X