Cominciare dai più piccoli è l’intuizione dell’Amministrazione Comunale per animare una permanente campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata. Dal 13 ottobre al 23 novembre, un’isola ecologica itinerante sarà accolta dagli Istituti comprensivi della città con i responsabili della società Nocera Multiservizi, che, insieme ai docenti, potranno illustrare agli studenti buone pratiche per una corretta differenziazione dei rifiuti.

 

 

 

Il progetto – proposto dai consiglieri comunali Alfonso Romano, Rocco Vecchione e Mariano Fasolino del
gruppo “Nocera Libera” – punta al miglioramento dell’intero ciclo legato alla vita dei rifiuti, dalla raccolta al
conferimento, insistendo con informazione e formazione per arrivare al 65 per cento della quota percentuale
di raccolta differenziata. «In Consiglio Comunale è stata ribadita più volte la necessità di essere presenti negli istituti scolastici con momenti di formazione per i più piccoli, perché la vera rivoluzione culturale parte dai banchi di scuola» ha dichiarato Federica Fortino, assessore alla Scuola.

L’iniziativa ha coinvolto l’Assessorato alla Scuola e quello delle Politiche ambientali e si articola in cinque
settimane. Il 13 ottobre inizia l’esperienza del tour dell’isola ecologica presso il IV Istituto comprensivo (San
Prisco), fino al 19 ottobre. Dal 20 al 26, seconda tappa al I Istituto comprensivo (Solimena). Il II Istituto
comprensivo (De Lorenzo) ospiterà l’isola ecologica dal 3 al 9 novembre. Dal 10 al 16 novembre sarà la volta
del III Istituto comprensivo (Cicalesi). Infine, il progetto si chiuderà con l’ultima settimana, dal 17 al 23
novembre, presso il V Istituto comprensivo (Cafiero). «All’interno del Piano Obiettivi 2022, tra gli indirizzi strategici è inserito “l’incremento quali-quantitativo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti sul territorio comunale”. Con l’istituzione della figura di ispettore ambientale e iniziative di carattere formativo, punteremo ad un percorso basato su tre principi fondamentali: circolarità, premialità, cultura» ha affermato l’assessore alle Politiche ambientali, Massimiliano Mercede.

«Stiamo mettendo in campo tutte le nostre energie perché Nocera sia una città pulita e attenta all’ambiente. L’obiettivo è chiaro, l’approccio è multilaterale. Non possiamo pensare di migliorare soltanto il servizio della società in house senza l’impegno dei cittadini. L’impegno nasce dalla conoscenza e quella si alimenta a scuola. Crediamo nel progetto del tour dell’isola ecologica per gli Istituti comprensivi, è per questo che ringrazio i consigli comunali per l’impegno» ha concluso il Sindaco Paolo De Maio.