Nuove defezioni nella coalizione di centro. Avrebbe abbandonato la riunione tenutasi domenica scorsa il forzista Saverio D’Alessio, stanco di atteggiamenti conflittuali e attendisti. L’ex assessore dell’amministrazione Torquato starebbe guardando con attenzione alla coalizione che ha indicato quale sindaco Paolo De Maio. L’uscita di D’Alessio potrebbe portare ad altre defezioni pronte a confluire nel contenitore civico “destroso”di Antonio Romano. I Rumors dell’ultima ora darebbero tra i papabili candidati del centrino, anche il professionista Antonio Angrisani che avrebbe vincolato la sua disponibilità, alla presenza di una coalizione ampia e credibile. Come dargli torto : al momento ampiezza e credibilità vacillano. In posizione di attesa e di religioso silenzio sembrano trovarsi gli altri candidati sindaci, intenti più ad allestire liste forti che a farsi coinvolgere da strategie di posizionamento che interessano solo ed esclusivamente i singoli candidati . Dopo 5 anni di rigorosa opposizione la candidata a sindaco Tonia Lanzetta prosegue senza intoppi l’allestimento delle sue 5 liste con la stesura del programma elettorale che a breve potrebbe essere presentato alla città. Nel frattempo Nocera Inferiore osserva con nauseato distacco alcune manovre ambigue e attende di conoscere programmi e progetti che auspichiamo andare nella direzione indicata da quella frase fatta che da decenni è sempre la stessa : ” per il bene della città”.