• Mer. Ott 28th, 2020

Agro Today

News e informazione del tuo territorio

Nocera Inferiore: Torquato su Covid e mercato

DiRedazione

Ott 17, 2020

In città  secondo i dati elaborati ieri, vi sono  ben 22 nuovi casi positivi. “La enormità del dato si accompagna alla vergognosa situazione per cui ai sindaci, da tre giorni, non vengono forniti i dati aggiornati. Con ciò limitandone ogni possibilità di collaborazione, quale autorità sanitaria e di protezione civile, come abbiamo sempre fatto con l’Asl” spiega Torquato che aggiunge: “ Abbiamo scritto una nota alla Direzione Generale che ha provveduto a contattarci, assicurando la ripresa dei flussi informativi ad inizio settimana. Consentendo l’ accesso alla piattaforma regionale e la tracciabilità dei contagiati, anche ai medici di base”. Richiesta di tamponi per le Rsa ed un incontro con il presidente del tribunale. Sono le prossime mosse che compirà il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato nell’ambito del contenimento del contagio del Covid 19. Sarebbe prossima un’ordinanza di chiusura dei parchi gioco. I

Questione Mercato Ortofrutticolo Pagani-Nocera. “Leggiamo che l’attuale liquidatore del Mercato Ortofrutticolo Dott. Apa sembra intenzionato a mantenere aperta la fase liquidativa e che rimetta tale decisione quale suo interlocutore al neo sindaco di Pagani. Nel ricordare che il socio Comune di Nocera a pari quota di quello di Pagani e analogamente agli altri soci Corbara  Cogmo e Cooperative sono deputati ad decidere sul futuro della struttura, appare più che opportuno ricordare che già da tempo e come deliberato nell’ultima assemblea è giunto il momento di chiudere subito una fase liquidativa sempre più anomala per la esagerata durata della stessa (tre anni) per la sostanziale mancanza di atti liquidativi (che non posso certo ricondursi alla sostituzione di qualche lampada peraltro acquistata dalla gestione precedente al liquidatore) né può trovare abnorme motivazione nella pendenza di alcuni irrisolti contenziosi che portati a rendicontazione ben possono consentire la nascita della nuova società o la remissio in bonis della precedente adeguatamente ristrutturandola”. Questa la nota del sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X