La giunta comunale ha deliberato l’atto di indirizzo per la partecipazione al contributo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione di nuovi parcheggi per future neo-mamme e genitori con bimbi di età non superiore ai due anni. Trentasei nuovi “parcheggi rosa” per garantire gratuitamente il parcheggio alle donne in gravidanza e ai genitori con bimbi di età non superiore ai due anni. La giunta comunale ha deliberato ieri l’atto di indirizzo per la partecipazione al contributo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti previsto per i Comuni (delibera n. 200 dell’8/9/2022).

Di concerto con la Polizia Municipale sono state individuate le aree in cui prevedere gli “stalli rosa”. Alle strade già precisate in una precedente delibera della giunta comunale (n. 373 del 7/12/2018) – in cui si indicavano: via Canale, via Lanzara, via Amato, piazza Trieste e Trento, via Libroia, via Giordano, via Cicalesi – si aggiungono via Martinez y Cabrera, via Fucilari, rione Calenda, via Paolo Giovio, via Fava, via Siniscalchi, via Dentice, via Correale, via Gramsci, via Petrosini, via Papa Giovanni XXIII, via Cucci, via Vescovado, via Iodice, via De Nicola, via Marconi, via Cafiero, piazza Cicalesi, via D’Alessandro, via Loria, piazza Zanardelli, via N. Bruni Grimaldi, Fast Park, via Rea, via Sarajevo, via Falcone, via E. Siciliano, via Libroia, via Giordano.Le aree sono state scelte seguendo il criterio della vicinanza ai servizi essenziali o della prossimità a luoghi di interesse dei più piccoli.

La giunta ha approvato anche la decisione di intitolare il Centro Servizi dell’area industriale di Fosso Imperatore all’imprenditore nocerino scomparso nell’aprile del 2020

Tra i primi imprenditori a insediarsi nell’area industriale di Fosso Imperatore e primo presidente del COIFIM (Consorzio Imprese di Fosso Imperatore), titolare della Starpur, azienda leader nel ramo infissi, la scomparsa prematura dell’imprenditore Antonio Comitino, durante la prima ondata pandemica, ha segnato tutta la comunità nocerina.

Fautore della crescita produttiva del territorio, sensibile alle attività sociali – indimenticato il suo contributo
per la riapertura del cinema Sala Roma, unica sala cinematografica cittadina – e stimato membro della società
civile, la morte prematura dell’imprenditore ha mobilitato l’opinione pubblica e l’Amministrazione
nell’intento di onorarne la memoria. Con delibera n. 201 dell’8/9/2022, la giunta comunale ha stabilito l’intitolazione del Centro Servizi dell’area industriale di Fosso Imperatore, in uso al COIFIM, all’imprenditore nocerino Antonio Comitino. Il provvedimento fa seguito ad una nota congiunta dell’allora consigliere comunale Paolo De Maio e dell’ex presidente dei COIFIM Gaetano Gambardella, in cui si chiedeva l’intitolazione della struttura al compianto imprenditore. «È doveroso onorare la memoria di coloro che si sono spesi con dedizione, determinazione e capacità per la crescita della città. Non solo un atto dovuto, ma sentito come indispensabile per riconoscere l’operato di un cittadino encomiabile» ha dichiarato il Sindaco Paolo De Maio.