Si terrà martedì 3 gennaio 2023, alle ore 19,00, presso il teatro dell’oratorio San Domenico Savio di Nocera Inferiore, in prima visione esclusiva in Campania, la proiezione del quarto cortometraggio, scritto, diretto e prodotto da Maurizio Schettino, dal titolo: “Si scrive #Vita, si legge #Coraggio”. Parlare ai giovani utilizzando un linguaggio che possa essere vicino a quello delle nuove generazioni e al loro mondo, questo l’obiettivo della nuova produzione realizzata dal presidente dell’associazione di promozione sociale “Social – Disco”, da sempre impegnato in attività di sensibilizzazione su tutte le problematiche giovanili che investono la contemporaneità e spesso sono
oggetto delle cronache giornaliere.

 

La vicenda, tratta dal romanzo dello stesso Schettino, “La distanza non conta”( 2020, Print Art Edizioni), racconta la storia di un giovane dei nostri giorni, diviso tra scelte spesso difficili ma necessarie, dinanzi ad una vita che impone ostacoli da poter scardinare solo con quel coraggio che, in due, diviene fondamentale per raggiungere determinati obiettivi di vita con le conseguenti soddisfazioni. Un monito insito nel cortometraggio che possa scuotere le coscienze di una generazione a volte disorientata ma, nello stesso tempo, ricca di potenzialità e capacità artistiche come quelle espresse dai ragazzi partecipi del progetto, talentuosi ed alcuni di loro alla prima esperienza in campo recitativo.

La settima arte da sempre è stata prolifera di messaggi, visioni e sperimentazioni, alla base poi di successi importanti per chi ha avuto la possibilità di interpretare ruoli di un certo rilievo. Credo che oggi parlare ai giovani, in maniera chiara e diretta, sia fondamentale, ed utilizzare un mezzo come le immagini di un cortometraggio sia abbastanza attrattivo ed utile per rendere evidente quella vita che, spesso, la routine quotidiana non ci fa comprendere appieno. Fondamentale è soffermarsi, comprendere e agire, nel rispetto di se stessi e degli altri”, queste le parole del produttore rispetto al cortometraggio e all’importanza di un’opera di sensibilizzazione efficiente ed incisiva.

Le riprese del prodotto multimediale si sono svolte durante lo scorso mese di luglio, nel Veneto Orientale, in particolare, hanno interessato le città della provincia di Venezia, San Donà di Piave e Portrogruaro che, insieme ad altre partnership istituzionali ed imprenditoriali, hanno messo a disposizione i propri spazi per l’utilizzo delle locations oggetto dei vari “ciak”. Il cortometraggio, in tour con un fitto calendario di proiezioni che interesseranno diverse regioni d’Italia, mira ad estendere, in maniera capillare, il proprio messaggio sociale, non solo ai giovani,
ma anche al mondo degli adulti che deve conoscere quella realtà generazionale verso la quale è
necessario essere vigili, con la promozione dei sani princìpi alla base del vivere civile.