Il consigliere comunale Vincenzo Pasquale Sellitto, componente del gruppo consiliare “Noi con Nocera Attiva” ha formalizzato, nei giorni scorsi, una richiesta di convocazione delle Commissioni Consiliari “Politiche Sociali e dei Servizi alla Persona” e “Pari Opportunità” al fine di discutere la necessità della prosecuzione delle attività del “Centro Antiviolenza” che attualmente coinvolgono 19 donne.

La compagine civica, opposizione a Nocera Inferiore, pone l’attenzione sull’assicurare la continuità del progetto e scongiurare l’interruzione delle attività dello sportello – la cui scadenza contrattuale è fissata per il prossimo mese di marzo – poiché un presidio, quale il Centro antiviolenza sulle donne, rappresenta l’unico vero baluardo a protezione di tutte coloro che pensano di non avere una via d’uscita dalle violenze fisiche e non.

Particolare cura, inoltre, va garantita alle donne più fragili, quelle che vivono in ambienti difficili, poco istruiti, dove risulta ancora più difficile trovare la forza di denunciare. L’unico vero metro della civiltà di un popolo è la reale tutela dei diritti delle donne.