Plessi solari, perplessi scolari. Prove di carico, responsabilità di scarico. Marconi inventò la radio. Ma la tv dice cose poco confortanti sulla Marconi, istituto al momento comprensivo di operai. E nemmeno Gramsci. Marrazzo e Alpi son messi benissimo: sinistrata la sinistra, battuta facile. Ride forse solo Grimaldi, almeno non piangono Solimena e De Lorenzo. Gatta ci Covid? Fino a un certo punto, pur ammettendo che c’è nebbia per i banchi e a molti mancano le rotelle.. Una volta la scuola cominciava a ottobre, forse si ritornerà a “una volta” come hanno già deciso a Castellammare, Torre del Greco e Scafati. Oppure una volta in classe e una a casa, o ancora una volta di mattino e un’altra di pomeriggio. Silenzio, a una settimana dall’inizio regionalizzato, lavori in corso, situazione tragicomica, tra un selfie e l’altro, un vanto e l’altro, al punto che Via col Vanto era diventato il cult comunale. Domani è un altro giorno? La campanella è sul punto di suonare.