0 Condivisioni

E ci mancherebbe, siamo ancora in fase di pre-proclamazione. Ma a breve toccheranno le decisioni in materia di Giunta al sindaco Paolo De Maio. Sette caselle disponibili per gli assessori (almeno tre con la fatidica quota rosa): il mix che ingredienti prevede ? Probabilmente un paio di assessori tecnici – appare indispensabile se si vuol dare fino in fondo continuità alla formula Torquato – ed il resto di nomina politica, in tal caso confrontandosi con partite e liste n che hanno condotto la coalizione ad una netta e indiscutibile vittoria elettorale. 

Nomi tecnici per la continuità ? Da tenere in considerazione Ciro Amato e Mario Prisco, forse anche la Iole Marrazzo. Ovviamente può darsi che De Maio pur decidendo per un paio di caselle “tecniche” scelga profili nuovi o di ritorno. Il resto ? Vice sindaco verosimilmente da assegnare tra Psi e Passione per Nocera. Quasi certa la permanenza da assessore Pd per Federica Fortino (scatterebbe quindi in consiglio comunale il posto per Massimo Petrosino). I socialisti potrebbero entrare in giunta con Raffaele Salomone, primo dei non eletti tra le fila del garofano. A proposito di non eletti per poco, chance d’assessorato in quota Passione per Nocera anche per Annarita Ferrara (in tal caso subentrerebbe in consiglio Domenico Attanasio) e Loredana Velluto (prima donna tra i non eletti).  Infine i big delle preferenze, debuttanti o confermati: non sembrano disposti a “rischiare” Alfano, Iannotti, Passero, Pepe, Arena mentre un pensiero potrebbe farlo Guerritore se si aprisse un varco per Nocera Solidale (in consiglio subentrerebbe Luisa Ruggiero, chance invece per Simona Pagano se il varco si aprisse per una non eletta). Da valutare le quotazioni, infine, di Ferrigno, espressione in consiglio di Liberal, esperienza notevole alle spalle ma anche scelte d’altro “campo” nel recentissimo passato.

0 Condivisioni