Poste, succursale di via Marconi, ore 11: coda fuori dagli uffici di almeno venti persone, gente esasperata, la maggior parte delle quali alle prese con l’anticipo del pagamento delle pensioni oppure per la fila alternativa al bancomat (funziona alla media di un giorno sì e tre no). La situazione dentro non si sblocca, è lentissima, come al solito pochi sportelli funzionanti e per giunta con un ritardo nell’apertura (verso le 10, 00 avevamo visto le saracinesche abbassate e già la coda fuori). Insomma c’è voluto un intervento di una pattuglia dei carabinieri per cercare di disciplinare, calmare e capire. Coda lunga anche fuori dalla centrale, ma almeno con un addetto alla security a vigilare sul traffico.