Ennesimo mascheramento civico nel centro destra, con la lista civica Lega Nocera il centro destra nazionale scompare definitivamente dallo scenario politico locale. Aveva dato inizio al ballo in maschera Fratelli d’Italia di Cirielli & Company , con i Fratelli di Nocera, Forza Italia non ha avuto la forza di fare la lista, l’Udc è stato fagocitato e ora la Lega chiude il circo dei finti civici, anche se lo fa in maniera forzata, non disconoscendo le origini leghiste /Salviniane.
In molti si chiedono perché i simboli dei partiti nazionali, sono scomparsi e perché la politica si sta lentamente spegnendo ? Il civismo inteso come tale è progettualmente fallito nella totalità dei comuni ove si è presentato negli ultimi 10 anni. Ha segnato a Nocera Inferiore, un momento significativamente importante nel 2011. Ha fatto discutere ed ha aperto il dibattito politico riuscendo a bloccare un progetto poco politico del centro destra di Cirielliana memoria. Lo stesso progetto che ora Cirielli & Romano in salsa civica e con reminiscenze di candidature cercano di portare avanti con l’aiuto dei figli dei fiori. Era giunto il momento in cui il centro destra poteva riportare la politica al centro della discussione. Era forse l’occasione per vincere. Poteva farlo presentandosi con una coalizione ed un candidato credibile che avrebbe raccolto i consensi anche degli scontenti civici.
Non è avvenuto per mancanza di coraggio, per calcoli meramente opportunistici, per incapacità politiche forse per motivazioni al momento oscure. Certo che è davvero strano vedere uno scenario così desolante sotto l’aspetto politico in un’area che potrebbe l’anno prossimo governare il Paese. Pertanto è doveroso chiedersi : ma con una classe dirigente, che non ha neppure il coraggio di presentare i simboli di partito dove ci avviamo?