0 Condivisioni
Ennesima riunione dei centrini ieri sera per cercare di frenare l’emorragia di defezioni che potrebbero seguire la scia tracciata dal forzista Saverio D’Alessio. Mentre non si placa la querelle mediatica che sta interessando l’avvocato e il professore.
Quest’ultimo, dopo aver ricordato di essere stato premiato come uno tra i migliori alunni del G.B.Vico , ha illuminato con le sue citazioni latine il coraggioso Gennaro Della Mura che al momento, dopo aver incontrato tutti i candidati sindaci (ad eccezione delle due donne) non ha ancora trovato il coraggio di dire con quale schieramento si candida. Altra riunione si sarebbe consumata presso lo studio dell’altro prof (ex assessore della 1° giunta Torquato) Antonio Angrisani, ora inspiegabilmente vicino alle posizioni del duo Romano & Cirielli. Avrebbero partecipato l’ex coraggioso Giancarlo Giordano, oltre al duo compare D’Acunzi e il compariello Capaldo per definire nuove future alleanze. Sarebbe infatti intensa la collaborazione tra Capaldo e l’assessore tecnico Mario Campitelli per portare il centrino sulle posizioni di Cirielli che avrebbe incassato anche la probabile candidatura dell’altro coraggioso il pediatra Vincenzo Stile . Riunione anche in casa Civica per il battesimo di Massimo Torre (Nocera Civile) per confluire tutti insieme nel progetto civico riformista e democratico dell’avvocato Paolo De Maio. Assistiamo in questo moto perpetuo, alla forsennata ricerca di sopravvivenza e posizionamento nella residuale speranza che il distacco dalla poltrona sia momentaneo e non definitivo. Ciò comporta molti calcoli e un’assenza totale di idee.Vista la presenza dei professori in campo è opportuno concludere con una locuzione Nocero-latina : “…. pro domo sua” che tradotta nel nocerino più stretto suona più o meno così: ognuno penz e fatt suoi.
0 Condivisioni